Le previsioni di Loup Ventures sul tech per il resto del 2020

La compagnia prevede, tra le altre cose, Apple come leader dei titoli FAANG e Tesla che continuerà a realizzare numeri record sulle consegne auto

Loup Ventures condivide le sue previsioni sul tech per il resto del 2020
3' di lettura

Il settore tecnologico sta registrando una forte ripresa dopo la debolezza indotta dalla crisi COVID-19 osservata tra inizio e metà marzo. Con la maggior parte dei titoli scambiati a livelli quasi record, Loup Ventures ha rivisto le previsioni del 2020 fatte all’inizio dell’anno.

Sarà Apple il leader dei titoli FAANG? Sebbene attualmente Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) stia sottoperformando Amazon e Netflix, è sulla buona strada per diventare il miglior titolo del gruppo FAANG nella seconda metà dell’anno, secondo quanto dichiarato in un intervento da Gene Munster, socio dirigente di Loup Ventures.

L’ottimismo si basa sulla convinzione che quest’anno la società trarrà vantaggio da buone vendite comparabili su iPhone, dalla continua crescita di Apple Watch, dal lancio di cinque nuovi modelli di iPhone e dall’attesa degli investitori per il 5G, ha affermato Munster.

Tesla batterà gli obiettivi sulle consegne? Munster aveva previsto che Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) avrebbe superato la stima dell’inizio dell’anno di Wall Street che prevedeva 463.000 consegne auto. Inoltre l’analista rimane ottimista sul fatto che il costruttore di veicoli elettrici registrerà una sovraperformance.

Alla luce di una consegna totale di 179.000 veicoli nella prima metà dell’anno, secondo l’analista è necessario che la società venda altri 284.000 veicoli nella seconda metà del 2020 per raggiungere quella cifra, che equivarrebbe a un ritmo di consegne di 142.000 auto al trimestre.

“Riteniamo che ciò sia possibile dato l’intensificarsi della produzione nella China Gigafactory, insieme alla crescente domanda di Model 3 e Y”, ha affermato Munster.

Le quotazioni dirette di IPO cominciano a imporsi Doug Clinton di Loup Ventures ha affermato che quest’anno si aspetta almeno tre quotazioni in Borsa dirette – una modalità sempre più accettata – e ha aggiunto che non sono state ancora fatte quotazioni dirette da parte di titoli del settore tech. Clinton ha messo in evidenza dei resoconti recenti secondo i quali Coinbase e Palantir starebbero valutando questa opzione.

Amazon, rallentamento sui Go Stores Nonostante le aspettative secondo cui Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN) sarebbe intenzionata a creare 30 nuovi negozi Amazon Go, il gigante dell’e-commerce avrebbe rallentato su questo versante, secondo quanto dichiarato da Andrew Murphy, sempre di Loup Ventures.

Tuttavia, poiché l’obiettivo finale dell’iniziativa di vendita al dettaglio automatizzata di Amazon rappresenta un concept su larga scala, secondo Murphy le aperture dei negozi Go Grocery continueranno.

Netflix prospererà nonostante la concorrenza? Munster aveva previsto che Netflix Inc (NASDAQ:NFLX) avrebbe soddisfatto la stima fatta da Wall Street di 26,6 milioni di abbonati netti a pagamento.

Poiché il colosso dello streaming ha riportato l’impressionante cifra di 15,8 milioni di abbonati netti per il trimestre di marzo e si trova sulla buona strada per battere la sua guidance di 7,5 milioni per il trimestre di giugno, secondo Munster la società raggiungerà gli obiettivi di guidance annuale previsti da Wall Street entro metà anno.

Occhiali a realtà aumentata, Apple e Facebook prendono tempo Come previsto da Loup Ventures, Apple e Facebook, Inc. (NASDAQ:FB) non hanno ancora accennato al lancio degli occhiali a realtà aumentata per quest’anno, ha detto Munster.

Probabilmente il prodotto non verrà presentato fino al 2021 e non sarà commercializzato prima del 2022, ha affermato l’analista.

Oculus, pronti per il lancio del nuovo hardware Quest? Come previsto già all’inizio dell’anno, Munster ha ribadito che è probabile che il nuovo hardware Quest venga rilasciato entro la fine del 2020.

Sempre secondo gli analisti di Loup Ventures, negli ultimi sei mesi Facebook avrebbe fermato alcuni degli altri modelli a realtà virtuale per concentrarsi su Quest.

Foto gentilmente concessa da Apple.