Tesla, via ai test per la Model Y a trazione posteriore

La nuova versione del Model Y dovrebbe costare di meno e al contempo garantire alti standard di autonomia, sicurezza e peso del veicolo

Tesla, via ai test per la Model Y a trazione posteriore
1' di lettura

L’ultimo veicolo di casa Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), la Model Y, mira a competere in uno dei segmenti di veicoli più venduti in America: il crossover.

Mentre le offerte iniziali erano orientate sulle costose varianti performance e a trazione integrale, sembra che presto sarà disponibile anche un’alternativa più economica; ciò avviene poco dopo che Tesla ha recentemente abbassato il prezzo del Modello Y di 3.000 dollari.

Un nuovo rapporto di Electrek afferma che Tesla ha iniziato a realizzare una versione a basso costo e a trazione posteriore della Model Y, citando fonti anonime vicine alla questione.

La notizia emerge dopo la chiusura programmata dello stabilimento Tesla di Fremont per gli aggiornamenti generali della catena di montaggio finalizzati alla produzione della Model Y; la versione a trazione posteriore dovrebbe costare meno di quella a trazione integrale, pur vantando una maggiore autonomia, una maggiore efficienza e un peso inferiore.

Il punto di vista di Benzinga Rispetto a quando era stata lanciata la Model 3, Tesla ora sembra muoversi molto più velocemente per la commercializzazione dei diversi allestimenti della Model Y.

Ciò dimostra che Tesla ha imparato molto in merito all’accelerazione della produzione, e molte linee Y devono molto alla Model 3, in quanto i veicoli condividono circa il 70% delle loro parti, inclusi motori e batterie.

Foto gentilmente concessa da Tesla.