Microsoft attacca Apple sui criteri per accedere all’App Store

La critica mossa dal colosso di Redmond al gruppo di Cupertino nasce dopo il rifiuto di inserire la gaming app xCloud nell’App Store  

Microsoft attacca Apple sui criteri per accedere all’App Store
2' di lettura

Microsoft Inc (NASDAQ:MSFT) ha criticato le politiche di accesso all’App Store di Apple Inc (NASDAQ:AAPL), che hanno impedito l’accesso alle piattaforme da gioco in cloud di diverse società, secondo quanto riportato giovedì da The Verge.

Cosa è successo

Il colosso tech co-fondato da Bill Gates ha affermato che Apple sta negando ai consumatori la possibilità di accedere al suo servizio di game streaming xCloud tramite l’ingiusta applicazione delle sue politiche sull’App Store, usando un trattamento diverso rispetto ad altre piattaforme multimediali.

Microsoft ha affermato che il periodo di prova per la versione in anteprima di xCloud per iOS è scaduto.

“Sfortunatamente non abbiamo un percorso per portare ai giocatori la nostra visione del cloud gaming con Xbox Game Pass Ultimate su iOS tramite l’Apple App Store”, ha osservato la società con sede a Redmond.

“Apple si distingue per essere l’unica piattaforma generica a negare ai consumatori il cloud gaming e i servizi di abbonamento ai videogiochi come Xbox Game Pass”.

Secondo The Verge, l’azienda produttrice dell’iPhone avrebbe anche impedito l’ingresso su App Store alla piattaforma Stadia di Google, la consociata di Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG).

Apple, in una dichiarazione a Business Insider, ha affermato di aver negato l’ingresso nell’App Store alle piattaforme da gioco in cloud perché i giochi disponibili sulle piattaforme di streaming non possono essere recensiti individualmente tramite il suo servizio Game pass.

Perché è importante

L’azienda guidata da Tim Cook consente a Netflix Inc. (NASDAQ:NFLX) e a Spotify Technology SA (NYSE:SPOT) di mantenere i loro servizi streaming sull’App Store, ma si rifiuta di estendere le stesse misure al gaming a causa della sua natura interattiva, ha osservato Business Insider.

Apple ha anche negato più volte l’accesso al suo Store alla nuova gaming app di Facebook Inc (NASDAQ:FB), con la motivazione che l’app fungerebbe in realtà da vetrina virtuale.

Apple al momento risulta accusata di attività anticoncorrenziali ed è indagata dall’Unione Europea.

Il mese scorso Cook ha difeso il trattamento riservato da Apple agli sviluppatori di app durante un’audizione in materia antitrust, insieme ai CEO di Facebook, Alphabet e Amazon.com Inc. (NASDAQ:AMZN).

Movimento dei prezzi

Giovedì le azioni Apple hanno chiuso in aumento di quasi il 3,5%, a 455,61 dollari, e nell’after-market sono aumentate di quasi lo 0,3%. Lo stesso giorno le azioni Microsoft hanno chiuso in rialzo dell’1,6% a 216,35 dollari.