Apple, il nuovo ‘superciclo’ iPhone è un’opportunità storica

Secondo gli esperti, con i nuovi dispositivi 5G la casa di Cupertino potrà cogliere un’occasione che si presenta una volta ogni dieci anni

Apple, il nuovo ‘superciclo’ iPhone è un’opportunità storica

Nonostante le azioni di Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) si aggirino intorno ai massimi storici, gli analisti di Wall Street intravedono comunque la possibilità di un ulteriore rialzo.

Cosa dicono gli analisti L’analista di Wedbush Daniel Ives ha mantenuto su Apple il rating Outperform, con un prezzo obiettivo di 515 dollari.

L’analista di Morgan Stanley Katy Huberty mantenuto la raccomandazione Overweight e ha aumentato il prezzo obiettivo da 431 a 520 dollari.

Wedbush dice che il titolo ha ancora strada da percorrere Con le azioni Apple che la scorsa settimana hanno raggiunto una capitalizzazione di mercato di 2 trilioni di dollari, il titolo ha ancora “molta benzina nel serbatoio” prima dell’imminente superciclo di aggiornamento dell’iPhone 12″, ha dichiarato Ives venerdì scorso.

Anche se le condizioni macroeconomiche deboli e la pandemia di COVID-19 pesano sulla domanda dei consumatori, il colosso tech ha un’opportunità “decennale”, poiché 350 dei suoi 950 milioni di iPhone in tutto il mondo stanno per entrare nella finestra di aggiornamento, ha proseguito l’analista.

Ives prevede una notevole forza dalla Cina per Apple nel corso dei prossimi sei-nove mesi.

Infatti, cecondo l’analista, il business dei servizi e i modelli di iPhone 5G sono fondamentali per la crescita futura dell’azienda.

I rapporti usciti durante il fine settimana suggeriscono che le società statunitensi, inclusa Apple, potranno mantenere l’app WeChat di TENCENT HOLDING/ADR (OTC:TCEHY) in Cina, dunque i timori degli investitori sul divieto di rapporti con la controllata di TCEHY sono stati dissipati, ha affermato Ives in una nota separata emessa lunedì.

È infatti improbabile che un divieto di WeChat influenzi o costringa a cambiare l’ecosistema di Apple all’interno del fondamentale mercato cinese, ha continuato l’analista, aggiungendo che il divieto di WeChat sarà limitato all’app negli Stati Uniti.

Guarda anche: Apple, il colosso tech supera i $400 per azione

Morgan Stanley su 5 domande degli investitori Apple Dato che Apple fa ora meno affidamento sull’iPhone rispetto al passato, secondo Huberty l’azienda dovrebbe essere valutata come una piattaforma di tecnologia o di consumo.

Se si valuta Apple utilizzando il flusso di cassa – la società non riporta utili per azione non GAAP – risulta che le azioni vengono scambiate a un multiplo di 25,5 volte, uno sconto del 2% rispetto ai titoli di piattaforme tecnologiche e uno sconto del 10% rispetto ai titoli di piattaforme consumer, ha affermato l’analista.

Il titolo è poco costoso rispetto ai rivali, il ché implica che ha più margine per salire in Borsa, ha detto.

La voce App Store non può essere considerata in modo isolato, ha affermato Huberty, riferendosi al rischio che le percentuali sui ricavi che Apple incassa grazie al suo store verranno ridotte o ai dubbi sulla capacità della casa di Cupertino di offrire maggiore flessibilità in termini di integrazione del software e dei dispositivi iOS.

Del resto, interi settori sono nati grazie all’App Store, ha detto l’analista.

Tuttavia, secondo Huberty, la perdita di “Fortnite” è irrilevante per la base di ricavi di Apple.

Riguardo al ban di WeChat, Huberty non crede che ad Apple sarà impedito di garantire l’accesso ai suoi dispositivi da parte di cittadini cinesi in Cina, e che se Apple dovesse subire restrizioni nel Paese probabilmente farà pressioni per richiedere un’eccezione o un’esenzione.

In base alle voci secondo cui Apple potrebbe offrire servizi in bundle, Morgan Stanley ha affermato che questi serviranno ad accelerare la crescita dei nuovi abbonati ad Apple e a riaccelerare la crescita dei ricavi del segmento Servizi nell’anno finanziario 2021.

Tra gli anni finanziari 2021 e 2026 Apple è potenzialmente in grado di aumentare i ricavi di oltre l’8% all’anno e l’utile per azione di oltre l’11% all’anno, facendo ipotesi prudenti e presupponendo un impatto positivo minimo da qualsiasi nuovo prodotto o servizio, ha affermato Huberty.

Movimento dei prezzi AAPL All’ultimo controllo le azioni Apple erano in leggero rialzo, a 497,60 dollari.

Link correlato: Apple, analisti positivi sull’anno finanziario 2021

Foto gentilmente concessa da Apple. 

Nessun Articolo da visualizzare