Un’occhiata ai mercati: future in rialzo, attesa per interventi relatori Fed

Diamo uno sguardo ai movimenti dei future USA e dei principali indici mondiali

Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi pre-market i future azionari statunitensi sono in rialzo, dopo aver registrato un aumento nella sessione precedente. Martedì il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha testimoniato davanti a una commissione speciale della Camera, sottolineando che durante la crisi in corso l’economia statunitense è rimasta resiliente e che il sistema bancario ha tenuto bene. Powell parlerà oggi alle 10:00 ET.

Gli investitori sono in attesa dei resoconti degli utili di General Mills, Inc. (NYSE:GIS), HB Fuller Co (NYSE:FUL) e Cintas Corporation (NASDAQ:CTAS). L’indice FHFA sui prezzi delle case per il mese di luglio verrà pubblicato alle 9:00 ET, mentre l’indice composito PMI flash del mese di settembre sarà pubblicato alle 9:45 ET. La presidente della Fed di Cleveland, Loretta Mester, parlerà alle 9:00 ET; il presidente della Fed di Chicago, Charles Evans, parlerà alle 11.00 ET; il presidente della Fed di Boston, Eric Rosengren, parlerà alle 12:00 ET; il presidente della Fed di Atlanta, Raphael Bostic, e quello della Fed di Minneapolis, Neel Kashkari, parleranno alle 13:00 ET; infine la presidente della Fed di San Francisco, Mary Daly, interverrà alle 15:00 ET.

I future sul Dow Jones hanno guadagnato 209 punti, a 27.352, mentre quelli sull’S&P 500 sono in aumento di 17,50 punti, a quota 3.316,75. I future sul Nasdaq sono in rialzo di 59,50 punti, a 11.209.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più alto di casi e di decessi per coronavirus nel mondo, con un totale di oltre 6.897.430 contagi e circa 200.810 vittime. Intanto l’India ha confermato almeno 5.646.010 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 4.591.360 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono scesi, coi future sul Brent in calo dello 0,3%, a 41,60 dollari al barile; i future sul WTI hanno registrato un ribasso dello 0,5%, a 39,61 dollari al barile. Nella settimana terminata il 18 settembre le scorte di greggio statunitensi sono aumentate di 691.000 barili, secondo quanto riferito dall’American Petroleum Institute. Il rapporto settimanale dell’Energy Information Administration sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti verrà pubblicato alle 10:30 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei sono in rialzo, con l’indice spagnolo Ibex in aumento dell’1,2% e l’indice STOXX Europe 600 che guadagna lo 0,9%; il francese CAC 40, il tedesco DAX 30 e il FTSE 100 di Londra fanno segnare tutti +1,3%. A settembre l’indice PMI manifatturiero della Germania è salito a 56,6 contro il 52,2 di agosto, mentre l’indice PMI dei servizi è sceso a 49,1 dalla lettura precedente di 52,5. Durante il secondo trimestre Il PIL della Spagna si è contratto del 17,8% rispetto al trimestre precedente.

Sui mercati asiatici, il Nikkei giapponese ha avuto un calo dello 0,06%, l’indice Hang Seng di Hong Kong è in rialzo dello 0,01%, l’indice cinese Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,17% e l’indice indiano BSE Sensex è sceso dello 0,4%. A settembre il PMI manifatturiero del Giappone è salito a 47,3 contro una lettura finale di 47,2 nel mese precedente.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di KeyBanc hanno declassato KB Home (NYSE:KBH) da Overweight a Sector Weight.

Negli scambi pre-market le azioni della società sono arretrate dell’1,5%, a 39,89 dollari.

Ultime notizie

  • Martedì NIKE, Inc. (NYSE:NKE) ha riportato risultati migliori del previsto per il primo trimestre.
  • Oggi Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) rimarrà al centro dell’attenzione, poiché la società ha reso noti diversi aggiornamenti in occasione dell’attesissimo Battery Day, tuttavia il mercato non è stato molto colpito dagli obiettivi a breve termine dell’azienda, con le azioni che nel pre-market hanno perso circa il 5%.
  • KKR & Co Inc. (NYSE:KKR) ha annunciato l’intenzione di investire 754 milioni di dollari (55,5 miliardi di rupie) nell’indiana Reliance Retail Ventures Limited, consociata della Reliance Industries, appartenente al miliardario indiano Mukesh Ambani.
  • 3M Co (NYSE:MMM) sta valutando la vendita della sua unità aziendale di sicurezza alimentare per 3,5 miliardi di dollari, secondo quanto riferito da Bloomberg.