IBM debutta negli eSports tramite accordo con Overwatch

La società ha chiuso un accordo pluriennale per fornire alla Overwatch League il proprio know how in tema di cloud computing e IA

IBM fa il suo debutto negli eSports
2' di lettura

Nella tarda giornata di giovedì, International Business Machines Corporation (NYSE:IBM) ha annunciato un accordo pluriennale con la lega di eSports professionale Overwatch League; l’accordo introdurrà per la prima volta nell’arena degli sport elettronici le capacità di cloud computing e di intelligenza artificiale di IBM, inclusa la sua esperienza nell’elaborazione del linguaggio naturale e nell’apprendimento automatico.

Cosa è successo: sviluppata e pubblicata da Activision Blizzard Inc (NASDAQ:ATVI), l’Overwatch League è una piattaforma internazionale di eSports con squadre di 20 città in Asia, Europa e Nord America. Una tipica stagione di campionato è composta da 280 partite, a partire da febbraio fino ai playoff di fine stagione che terminano in autunno; i playoff del 2020 sono iniziati il 3 settembre, e il Gran Finale è in programma tra l’8 e il 10 ottobre.

L’accordo di sponsorizzazione con Overwatch coprirà le finali del 2020 e le intere stagioni 2021 e 2022.

A partire dal 2021 IBM impiegherà la sua esperienza tecnologica per migliorare i sistemi di classificazione nei campionati di Overwatch; i resoconti in merito suggeriscono anche l’uso di Watson AI, sviluppato dal team di ricerca IBM, per l’analisi predittiva.

Perché è importante: IBM ha contribuito agli eSports, sia pur attraverso la produzione di hardware e chip e tramite la distribuzione di software per sviluppatori, ma questa sarà la prima volta in cui IBM fornirà un supporto completo per un gaming immersivo.

Inoltre, IBM ha annunciato giovedì l’intenzione di scorporare la sua divisione Managed Infrastructure Services in una società di nuova costituzione, nel tentativo di accelerare la sua strategia di crescita verso il cloud ibrido; la scissione dovrebbe concludersi entro la fine del 2021.

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni IBM sono salite del 5,98%, chiudendo la giornata di negoziazione a 131,49 dollari; il titolo ATVI è invece sceso dello 0,85%, in chiusura a 77,80 dollari.