Cramer: la valutazione di Tesla è da compagnia tech

Secondo il conduttore del programma Mad Money, la valutazione di Tesla non è più quella di una normale casa automobilistica, ma di compagnia tech

Cramer: la valutazione di Tesla è da compagnia tech
1' di lettura

Martedì mattina Jim Cramer ha condiviso le sue prime idee sul mercato, concentrandosi sui trader di Robinhood e Tesla Inc (NASDAQ:TSLA).

Cramer su Tesla: a Cramer è stato chiesto quali fossero le sue opinioni su Tesla, titolo che lunedì ha raggiunto nuovi massimi e che martedì mattina era in rialzo.

“Sono un grande fan di Tesla”, ha detto Cramer; “mi piace da molto tempo.”

Cramer sta aspettando che arrivino i venditori; ha poi spiegato che gli azionisti di Tesla non si preoccupano tanto dei ricavi o degli utili per azione, ma sono maggiormente interessati alla storia di investimento.

Cramer ha poi affermato che la società ha all’orizzonte futuri elementi di stimolo che potrebbero far sì che le persone non vendano il titolo, grazie alle vendite in Cina, alla parte della Gigafactory di Berlino e alle notizie sul Cybertruck: “è una compagnia tecnologica, non automobilistica”.

Cramer ha dichiarato che se Tesla fosse solo un’azienda automobilistica, sarebbe più difficile giustificarne la valutazione.

Cramer sui trader di Robinhood: l’ex gestore di hedge fund ha affermato che la parte più speculativa del mercato ha un comportamento folle e che si potrà continuare per sempre così.

“Tutto quello che comprano sale”, ha detto Cramer.

Il conduttore di Mad Money ha fatto notare che questo tipo di contrattazioni solitamente si conclude con un grande sell-off; Cramer ha detto che non vedeva nulla di simile da molto tempo sottolineando che non ci troviamo più nel 1999.

“Non capisco da dove venga la domanda”, ha poi aggiunto.

Movimento dei prezzi di TSLA: in pre-market le azioni di Tesla sono in rialzo del 5%, a 547 dollari.