Tori e orsi della settimana passata: Comcast, DoorDash, Exxon e altri

Diamo uno sguardo ai principali segnali rialzisti e ribassisti per la settimana appena terminata rilevati da Benzinga

Tori e orsi della settimana passata: Comcast, DoorDash, Exxon e altri
  • La scorsa settimana Benzinga ha esaminato le prospettive di molti fra i titoli preferiti dagli investitori.
  • I segnali rialzisti della settimana hanno riguardato una grande azienda petrolifera e i titoli del settore cloud.
  • Un rinomato produttore di veicoli elettrici e una scommessa sul vaccino contro il COVID-19 hanno invece rappresentato i segnali maggiormente ribassisti.

L’approvazione negli Stati Uniti di un secondo vaccino contro il COVID-19 ha aiutato i principali indici USA a chiudere la scorsa settimana in lieve rialzo, guidati da un aumento di quasi il 3% del Nasdaq verificatosi nonostante la notizia di un grave attacco informatico ai danni di agenzie federali statunitensi e di alcune aziende.

La scorsa settimana si è assistito anche alle ultime novità dalla Federal Reserve, l’aumento del Bitcoin a nuovi livelli record e un’importante dimissione dall’amministrazione USA uscente; è stata inoltre annunciata una grande fusione nell’industria della cannabis, il produttore di iPhone sta aumentando la produzione mentre si conclude la stagione delle vacanze e la FTC chiede maggiore trasparenza ai colossi social.

Come al solito, Benzinga continua a esaminare le prospettive di molti dei titoli più apprezzati dagli investitori; ecco alcuni dei post più rialzisti e ribassisti della scorsa settimana che meritano un’altra occhiata.

Prospettive al rialzo

Munster: il grande vantaggio di Tesla è il software“, di Shivdeep Dhaliwal, esamina un vantaggio che possiede Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) rispetto alle case automobilistiche tradizionali che è sia chiaro che redditizio. Il titolo può salire a 2.500 dollari per azione nei prossimi tre anni?

Amazon, DocuSign – i titoli scelti da UBS per il 2021“, di Aditya Raghunath, si concentra su Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN), Morgan Stanley (NYSE:MS) e molti altri titoli come le migliori scelte azionarie per il 2021, secondo un analista europeo.

Exxon Mobil Corporation (NYSE:XOM) si prepara a trarre vantaggio dal fatto che nei prossimi anni la domanda di petrolio tornerà ai livelli pre-pandemia e le azioni hanno una valutazione interessante. Così si legge nell’articolo “Goldman Sachs alza il rating di Exxon Mobil” di Priya Nigam.

In “BofA torna a coprire i titoli cloud, fa i nomi migliori per il 2021“, Wayne Duggan spiega perché Salesforce.com, Inc. (NYSE:CRM) e ServiceNow Inc (NYSE:NOW) hanno più possibilità di correre e perché rappresentano le prime scelte nell’arena dei servizi cloud per il prossimo anno.

Nell’articolo “Comcast “pronta a rompere al rialzo” nel 2021“, di Jayson Derrick, scopri perché, man mano che la pandemia si attenua, le azioni di Comcast Corporation (NASDAQ:CMCSA) potrebbero rivelarsi vincenti nel 2021. Il colosso media e tech ha diversi elementi di stimolo e le sue azioni sono sottovalutate, secondo quanto afferma un importante analista.

Per ulteriori segnali rialzisti registrati la scorsa settimana, dai un’occhiata anche a questi articoli:

Prospettive al ribasso

In “Tesla destinata ai 60-80 dollari per azione nel 2021“, di Shivdeep Dhaliwal, un esperto suggerisce che l’inclusione del principale produttore di veicoli elettrici nell’indice S&P 500 potrebbe fermare il suo slancio al rialzo. Fino a che punto potrebbe precipitare il titolo nel prossimo anno?

Analista su Moderna: valore del vaccino COVID-19 riflesso nel titolo“, di Shanthi Rexaline, mostra perché la scorsa settimana un importante analista che copre il titolo Moderna Inc (NASDAQ:MRNA) ha deciso di non puntare sull’azienda; nell’articolo, l’analista spiega quali variabili a suo dire potrebbero determinare il movimento del titolo nel breve termine.

L’articolo “L’IPO più ridicola del 2020″? Citron assegna a DoorDash target di $40“, di Chris Katje, mette in evidenza l’idea secondo cui la valutazione delle azioni di DoorDash Inc (NYSE:DASH) dopo la sua offerta pubblica iniziale non sarebbe credibile; la società è “lungi dall’essere l’attore più dominante sul mercato”, come sottolinea il noto fondo di short selling.

United Airlines Holdings Inc (NASDAQ:UAL) e alcuni dei suoi rivali hanno preso il volo troppo velocemente, portando così a doppi declassamenti, secondo “JPMorgan declassa JetBlue, Spirit e United Airlines“, di Wayne Duggan.

Assicurati di controllare anche questi altri segnali ribassisti:

Al momento della stesura di questo articolo l’autore non possedeva azioni dei titoli citati.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.

Immagine sorgente: Unsplash.com

Nessun Articolo da visualizzare