Intercontinental Exchange vende quota da $1,2mld in Coinbase

L’operatore del New York Stock Exchange ha preso questa scelta al fine di ridurre la propria posizione debitoria

Intercontinental Exchange vende quota da ,2mld in Coinbase
1' di lettura

Intercontinental Exchange Inc (NYSE:ICE), la società che gestisce la Borsa di New York (NYSE), ha venduto la sua quota dell’1,4% nell’exchange di criptovalute Coinbase Global Inc (NASDAQ:COIN).

Cosa è successo: secondo Scott Hill, direttore finanziario di ICE, la vendita ha generato proventi per oltre 1,2 miliardi di dollari, pari a 900 milioni al netto delle tasse.

“Supponendo che tali proventi siano stati utilizzati per ridurre il debito alla fine del primo trimestre, la nostra leva finanziaria pro-forma sarebbe stata più vicina alle 3,6 volte rispetto alle 4,2 volte, come quando abbiamo acquisito Ellie Mae poco più di sei mesi fa”, ha affermato Hill nella chiamata degli utili.

Perché è importante: ICE ha spiegato che la decisione di vendere la propria quota in Coinbase ha aiutato l’azienda a restare in anticipo sui tempi per quanto riguarda il pagamento del debito.

“Quindi, ritengo che quando pensiamo a questi proventi di Coinbase, davvero… questo ci dà una maggiore flessibilità mentre ci muoviamo verso il resto dell’anno”, ha dichiarato Warren Gardiner, vicepresidente delle relazioni con gli investitori di ICE.

Coinbase ha chiuso il suo primo giorno di contrattazioni come società quotata in Borsa con una valutazione di 87,5 miliardi di dollari.

Giovedì le azioni hanno chiuso a 294,77 dollari e durante la sessione pre-market di venerdì hanno scambiato intorno allo stesso livello.

Nel frattempo: anche Bakkt, exchange di asset digitali di proprietà di ICE, prevede di quotarsi in Borsa sul NYSE entro la fine dell’anno tramite fusione SPAC con VPC Impact Acquisitions Holdings.

L’entità risultante verrà ribattezzata Bakkt Holdings, Inc ed è valutata circa 2,1 miliardi di dollari.