Apple, crolla quota di mercato degli smartphone 5G

Nel frattempo, Samsung e Vivo registrano una crescita elevata in questo segmento

Apple, crolla quota di mercato degli smartphone 5G
3' di lettura

Nel primo trimestre di quest’anno la quota delle spedizioni globali di smartphone 5G di Apple Inc (NASDAQ:AAPL) è crollata al 29,8% dal 40,7% del trimestre precedente, come rivelano i dati della società di ricerca Strategy Analytics.

Cosa è successo

Nel primo trimestre i volumi di spedizione di Apple sono diminuiti del 23% su base sequenziale a 40,4 milioni di unità, a seguito di un esplosivo quarto trimestre in cui il nuovo iPhone con tecnologia 5G è risultato molto popolare come regalo durante le festività.

Il colosso con sede a Cupertino (California) è ricorso alle crescenti reti 5G ad ottobre dello scorso anno con il lancio di iPhone 12, 12 mini, 12 Pro e 12 Pro Max, i primi iPhone a supportare la connettività 5G.

Nel primo trimestre i produttori di smartphone rivali come Samsung e Vivo si sono affermati come i distributori di smartphone 5G in più rapida crescita al mondo, secondo il report di ricerca.

Le spedizioni di Samsung sono cresciute del 79% su base mensile, mentre quelle di Vivo hanno registrato un aumento del 61,7%.

Su base consolidata, durante il primo trimestre le spedizioni globali di smartphone 5G sono cresciute del 6% su base trimestrale a 136 milioni di unità.

Quota di mercato globale del 5G

Nonostante il calo, Apple è ancora in cima alla classifica in termini di quota di mercato; le aziende cinesi Oppo e Vivo detengono rispettivamente il 15,8% e il 14,3% delle spedizioni globali di smartphone 5G, mentre Samsung è al quarto posto con il 12,5%, secondo il report.

La società di ricerca prevede che quest’anno le spedizioni globali di smartphone 5G raggiungeranno la cifra record di 624 milioni di unità dai 269 milioni dell’intero 2020, grazie alla robusta domanda proveniente da Cina, Stati Uniti ed Europa occidentale.

Leggi anche: Apple, crescita ricavi batterà stime Wall Street fino al 2025

“Samsung sta crescendo molto velocemente in termini di smartphone 5G, ma ha un grande gap di portafoglio in Cina. Samsung ha una presenza estremamente bassa in Cina, il maggior mercato 5G al mondo, e questo rimane un ostacolo significativo alle prospettive del distributore”, ha affermato Woody Oh, direttore di Strategy Analytics.

“Al contrario, la gran parte dei distributori cinesi non ha una presenza all’interno del mercato di alto valore degli Stati Uniti, e questo rappresenterà un freno alla loro capacità di incrementare i ricavi o gli utili”.

La società di ricerca ha attribuito la crescita di Samsung ai nuovi modelli 5G, come il Galaxy S21 5G, l’S21 ultra 5G e l’S21+ 5G, venduti in Corea del Sud, Nord America e in diverse parti d’Europa.

Per Vivo, la crescita è stata trainata dai suoi smartphone iQOO U3 5G e U7 5G; i capisaldi del mercato degli smartphone 5G di Vivo sono la Cina e l’Europa, secondo il report.

Perché è importante

Gli operatori di rete mobile negli Stati Uniti si stanno affrettando a implementare le funzionalità per il 5G, la cui adozione dovrebbe accelerare nei prossimi anni; secondo Gene Munster, analista di Loup Ventures, “il ciclo di aggiornamento del 5G sarà pluriennale, man mano che le velocità 5G dei vari operatori miglioreranno nel corso dei prossimi anni”.

Al momento, la copertura 5G da parte degli operatori è maggiormente sviluppata in Cina rispetto al resto del mondo. Apple è relativamente nuova a questo settore rispetto alla sudcoreana Samsung, che ha lanciato per la prima volta uno smartphone abilitato al 5G nel 2019.

Movimento dei prezzi

Mercoledì le azioni Apple hanno chiuso in aumento dello 0,39% a 130,15 dollari.