Microsoft segue Apple ed entra nel club dei $2.000mld

Il colosso di Redmond si unisce così ad Apple nel club delle società con una capitalizzazione di mercato di almeno 2.000 miliardi di dollari

Microsoft segue Apple ed entra nel club dei .000mld
2' di lettura

Martedì Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) si è unita ad Apple Inc (NASDAQ:AAPL) come seconda società statunitense a raggiungere una valutazione di 2.000 miliardi di dollari.

Cosa è successo

Nella sessione di martedì le azioni Microsoft hanno toccato un massimo intraday di 265,79 dollari, conferendo alla società una valutazione leggermente superiore ai 2.000 miliardi di dollari.

Ad agosto dell’anno scorso la capitalizzazione di mercato di Apple è salita oltre la soglia dei 2.000 miliardi di dollari; all’epoca, alcuni analisti affermarono che il colosso tech guidato da Tim Cook era sulla buona strada per raggiungere il livello dei 3.000 miliardi di dollari.

Il comparto cloud è stato un fattore chiave nel recente picco di crescita dell’azienda di Redmond, con il fatturato totale di questo segmento che nel terzo trimestre ha raggiunto i 17,7 miliardi di dollari, pari a una crescita del 33% su base annua.

Secondo i risultati del terzo trimestre, le entrate del segmento intelligent cloud di Microsoft si sono attestate a quota 15,1 miliardi di dollari, in aumento del 23% su base annua.

L’azienda, inoltre, ha registrato una forte crescita dei ricavi dai servizi cloud, balzati del 26% su base annua, grazie al fatturato di Azure che ha registrato una crescita del 50%, sempre su base annua.

Perché è importante

Il rendimento da inizio anno delle azioni Microsoft ha eclissato quelli di altri titani del settore tecnologico, come il rivale nel settore cloud Amazon.com, Inc (NASDAQ:AMZN), e persino Apple.

Dall’inizio del 2021, infatti, le azioni MSFT hanno avuto un incremento del 19,4%, mentre le azioni Amazon ed Apple sono cresciute, rispettivamente, del 7,6% e dell’1%.

Leggi anche: Da Amazon a Microsoft, come cambiano gli equilibri nel cloud

“Un altro solido trimestre nelle principali linee di business di Microsoft evidenzia i forti fattori favorevoli di DirectX e la solida execution in atto sui componenti chiave del cloud di Microsoft”, ha affermato l’analista di Bank of America Brad Sills dopo la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre della società.

Movimento dei prezzi

Martedì le azioni Microsoft hanno chiuso la sessione regolare in rialzo dell’1,1% a 265,51 dollari e nella sessione after-hours hanno guadagnato quasi lo 0,2%.

Leggi il prossimo: Microsoft, ecco perché Gates avrebbe lasciato il board