Spotify, titolo in calo dopo il report del 2° trimestre

Spotify, titolo in calo dopo il report del 2° trimestre
2' di lettura
  • Nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2021 Spotify Technology SA (NYSE:SPOT) ha registrato una crescita dei ricavi del 23% su base annua a 2,33 miliardi di euro, trainata dalla forza della pubblicità e dal dato sugli abbonati; il fatturato del secondo trimestre, pari a 2,81 miliardi di dollari, ha superato la stima di consenso degli analisti che si attestava a 2,72 miliardi.
  • L’impatto negativo dovuto al cambio valuta, di 430 punti base, è risultato maggiore di 230 punti base rispetto alle attese, principalmente a causa della debolezza del dollaro USA nei confronti dell’euro.
  • Il numero totale di MAU (utenti attivi mensili) è cresciuto del 22% su base annua a 365 milioni; la performance in termini di MAU è risultata più lenta del previsto, principalmente a causa del minor numero di utenti durante la prima metà del trimestre.
  • Gli abbonati Premium sono cresciuti del 20% su base annua a 165 milioni; i MAU supportati dalla pubblicità sono cresciuti del 24% a 210 milioni.
  • I ricavi di Premium sono cresciuti del 17% su base annua a 2,06 miliardi di euro; all’interno del segmento Premium, il ricavo medio per utente (ARPU) è diminuito del 3% su base annua a 4,29 euro; i ricavi sostenuti dalla pubblicità sono saliti del 110% a 275 milioni di euro.
  • Il margine lordo è cresciuto di 308 punti base al 28,4%; l’azienda ha registrato un margine operativo positivo dello 0,5%.
  • Il margine lordo di Spotify Premium ha avuto un aumento di 261 punti base al 30,8%; il margine lordo del servizio supportato dalla pubblicità è aumentato di 2.321 punti base all’11,3%.
  • Gli utili per azione, pari a -0,23 dollari, hanno battuto la stima di consenso degli analisti, che prevedevano un EPS di -0,45 dollari.
  • Alla fine del secondo trimestre Spotify deteneva disponibilità liquide e mezzi equivalenti per 3,1 miliardi di euro e ha generato un flusso di cassa operativo di 54 milioni di euro.
  • Previsioni: Spotify prevede per il terzo trimestre un fatturato di 2,31 – 2,51 miliardi di euro, un margine lordo del 24,4 – 26,4%, 377 – 382 milioni di MAU totali, 170 – 174 milioni di abbonati totali a Premium e una perdita operativa compresa fra -80 e 0 milioni di euro.
  • Per il quarto trimestre l’azienda stima un fatturato di 2,48 – 2,68 miliardi di euro, un margine lordo del 24,1 – 26,1%, 400 – 407 milioni di MAU totali, 177 – 181 milioni di abbonati totali a Premium e una perdita operativa compresa fra -152 e -72 milioni di euro.
  • Movimento dei prezzi: Mercoledì, all’ultimo controllo, le azioni di Spotify erano in ribasso del 5,98% a 222,77 dollari.
  • Foto di Photo Mix da Pixabay