Shiba Inu, Dogecoin, Ethereum: chi crescerà di più entro il 2022?

Secondo un sondaggio condotto fra gli operatori di mercato, sarà Shiba Inu a registrare i maggiori guadagni percentuali

Shiba Inu, Dogecoin, Ethereum: chi crescerà di più entro il 2022?
1' di lettura

Ogni settimana Benzinga conduce un sondaggio per scoprire cosa entusiasma o interessa maggiormente i trader, o le loro riflessioni quando gestiscono e costruiscono i loro portafogli personali.

Questa settimana abbiamo posto la seguente domanda a oltre 1.000 visitatori di Benzinga sugli investimenti in criptovalute: entro la fine dell’anno chi crescerà di più fra Shiba Inu (CRYPTO:SHIB), Dogecoin (CRYPTO:DOGE) ed Ethereum (CRYPTO:ETH)?

  • Shiba Inu: 48,6%
  • Dogecoin: 29,3%
  • Ethereum: 22,1%

Shiba Inu ha ricevuto la gran parte del sostegno di trader e investitori nello studio di questa settimana; rispetto a Shiba Inu, gli intervistati si sono mostrati meno fiduciosi sul movimento dei prezzi a breve termine sia di Dogecoin che di Ethereum.

Shiba Inu, token di criptovaluta basato su Ethereum, al momento della pubblicazione dell’articolo scambiava intorno a 0,00002664 dollari e nell’ultima settimana ha avuto un’impennata del 216%.

Dogecoin scambiava intorno a 0,243 dollari, in calo del 3,4% nelle ultime cinque sessioni; nel frattempo, negli ultimi cinque giorni Litecoin ha registrato guadagni modesti, con un rialzo del 3,5% a 179,80 dollari.

Per chi non lo sapesse, Shiba Inu è una criptovaluta a tema canino che si ispira a Dogecoin; il token sfrutta la solida rete di Ethereum e prevede di diventare un vivace ecosistema DeFi.

Questo studio è stato condotto da Benzinga nell’ottobre 2021 e include le risposte provenienti da una popolazione diversificata di adulti di età pari o superiore a 18 anni.

L’adesione al sondaggio è stata completamente volontaria, senza incentivi offerti ai potenziali intervistati. Lo studio riflette i risultati raccolti fra oltre 1.000 adulti.