AT&T, azioni in rialzo dopo gli utili del terzo trimestre

Il report finanziario del colosso telefonico statunitense ha mostrato la forza di HBO e le solide prospettive per l'intero anno fiscale

AT&T, azioni in rialzo dopo gli utili del terzo trimestre
2' di lettura

AT&T Inc (NYSE:T) ha riportato ricavi operativi del terzo trimestre pari a 39,92 miliardi di dollari, in calo del 5,7% su base annua, superando la stima di consenso che si attestava a 39,14 miliardi; la crescita del fatturato di WarnerMedia ha parzialmente compensato il calo dei ricavi nel segmento Business Wireline.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Gli utili per azione rettificati, pari a 0,87 dollari, sono cresciuti del 14,5% su base annua, superando di 0,09 dollari la stima di consenso.

Nel segmento Mobilità, AT&T ha registrato 928.000 nuovi abbonati netti telefonici postpagati, 1,22 milioni di nuovi abbonati netti postpagati e 249.000 nuovi abbonati netti telefonici prepagati; l’azienda ha registrato un tasso di abbandono dei servizi telefonici postpagati dello 0,72%, in rialzo dallo 0,69% del secondo trimestre.

Nel segmento Consumer Wireline la penetrazione è stata di circa il 37%, con 289.000 nuovi abbonati netti ad AT&T Fiber.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Nel segmento WarnerMedia i ricavi totali sono balzati del 14,2% su base annua a 8,4 miliardi di dollari. Il totale globale degli abbonati a HBO Max e HBO è cresciuto di 12,5 milioni su base annua a 69,4 milioni; gli abbonati a HBO Max e HBO negli Stati Uniti sono aumentati di 7,1 milioni su base annua a 45,2 milioni, con un fatturato medio per utente a livello nazionale pari a 11,82 dollari.

L’EBITDA rettificato del terzo trimestre di AT&T, che si attesta a 13,01 miliardi di dollari, ha battuto la stima di consenso ferma a 12,97 miliardi.

Nel terzo trimestre la compagnia ha generato un flusso di cassa operativo di 9,87 miliardi di dollari, in calo del 18,6% su base annua, e un flusso di cassa libero di 5,2 miliardi; AT&T ha chiuso il terzo trimestre con disponibilità liquide e mezzi equivalenti per 21,3 miliardi e un debito totale di 179,2 miliardi.

Il reddito operativo di AT&T è salito del 15,9% su base annua a 7,11 miliardi di dollari, grazie a una flessione del 31,3% nei costi di trasmissione, programmazione e attività; la società ha registrato un margine operativo rettificato del 21,07%

La società ha speso 4,7 miliardi di dollari per le spese in conto capitale e ha pagato dividendi per 3,75 miliardi.

Previsioni

Ora AT&T prevede che gli utili per azione rettificati per l’intero anno fiscale si collocheranno nella fascia alta dell’intervallo di crescita compreso tra la bassa e la media cifra singola, rispetto a una crescita precedentemente prevista in questo intervallo ma non nella fascia alta.

La società prevede un flusso di cassa libero per l’intero anno di circa 26 miliardi di dollari e un target globale di abbonati a HBO Max/HBO di 70-73 milioni di utenti.

Movimento dei prezzi

All’ultimo controllo, nella sessione pre-market di giovedì, le azioni di AT&T erano in aumento dell’1,31% a 26,25 dollari.

Foto di Tdorante10 tramite Wikimedia