Xpeng mira a eguagliare vendite estere con quelle in Cina

La casa automobilistica di Guangzhou non ha fornito una tempistica per il raggiungimento di quest’obiettivo, ma vende già le sue auto elettriche in Norvegia

Xpeng, vendite estere devono eguagliare quelle in Cina
1' di lettura

Il produttore cinese di veicoli elettrici Xpeng Inc (NYSE:XPEV) punta a vendere metà dei suoi veicoli elettrici al di fuori della Cina, ha riferito la CNBC citando Brian Gu, presidente e capo della società.

Cosa è successo

Xpeng vende già i suoi veicoli elettrici in Norvegia e l’anno prossimo prevede di incrementare gli investimenti all’estero, compreso l’ingresso nei mercati svedese, danese e olandese.


Xpeng, azienda con sede a Guangzhou (Cina), non ha fornito una tempistica o ulteriori dettagli in merito.

Ad agosto Xpeng aveva annunciato che avrebbe raddoppiato la capacità produttiva da 100.000 a 200.000 auto elettriche all’anno.

Leggi anche: Xpeng svela il suo SUV elettrico G9

Xpeng ha consegnato oltre 10.000 veicoli elettrici per due mesi consecutivi.

Perché è importante

La scorsa settimana Xpeng ha rivelato il SUV elettrico G9, il suo quarto veicolo elettrico, dotato del sistema interno di guida semi-autonoma Xpilot e della tecnologia lidar; la casa automobilistica prevede di vendere i G9 sia in Cina che all’estero.

Il G9 dovrebbe competere con l’ES6 di Nio Inc (NYSE:NIO) e con la Model Y di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA).

Nio, Xpeng e BYD Co (OTC:BYDDY) fanno parte di un gruppo di produttori cinesi di auto elettriche che stanno puntando all’espansione all’estero dopo aver efficacemente stabilito il loro brand in Cina.

Movimento dei prezzi

Mercoledì le azioni Xpeng hanno chiuso in rialzo dell’8,25% a 51,30 dollari dopo che l’azienda ha riportato i numeri del terzo trimestre.