abrdn:“Gestione dell’incertezza più difficile con infezioni, inflazione e tassi d’interesse”

abrdn:“Gestione dell’incertezza più difficile con infezioni, inflazione e tassi d’interesse”
1' di lettura

Richard Dunbar (abrdn) segnala le ragioni di ottimismo per il 2022 ma suggerisce di tenere sotto controllo nuove infezioni, inflazione, tassi di interesse, Cina, investimenti aziendali e recupero dei mercati emergenti

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Se gli investitori riescono a guardare oltre i titoli dei media di questi giorni ed esaminano i fondamentali dell’economia e delle aziende, emergono alcune ragioni di ottimismo in vista del 2022. Ne è convinto Richard Dunbar, Responsabile Multi-Asset Research, abrdn, che, tuttavia, ammette che tre aspetti rendono la gestione dell’incertezza più difficile: infezione, inflazione e tassi d’interesse.

TASSI DI INFEZIONE

“Le campagne vaccinali anti Covid-19 sono state un successo, in particolare nei mercati sviluppati. La variante Omicron ha accelerato le infezioni ma, al momento, il legame con i ricoveri sembra essere più debole. Dal momento che i leader globali sono impegnati nella riapertura dell’economia globale, occorre tenere presente che i rischi di varianti come la Omicron dipendono dall’anello più debole della catena vaccinale e cioè dalla capacità di vaccinazione a livello globale” sottolinea Dunbar…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.