Perché le azioni Smith & Wesson stanno precipitando?

Il titolo Smith & Wesson reagisce male in Borsa al report del 3° trimestre: ricavi ($177,7 milioni) ed EPS ($0,69) in calo rispetto alle stime degli analisti

Perché le azioni Smith & Wesson stanno precipitando?
1' di lettura

Venerdì il titolo Smith & Wesson Brands Inc (NASDAQ:SWBI) è in netto ribasso dopo che la società ha riportato risultati finanziari peggiori del previsto.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Smith & Wesson ha dichiarato che i ricavi fiscali del terzo trimestre sono diminuiti del 31% su base annua a 177,7 milioni di dollari, in calo rispetto alla stima di 198,29 milioni; la società ha riportato un utile trimestrale rettificato di 0,69 dollari per azione, inferiore alla stima di 0,86 dollari.

“Sebbene il mercato delle armi da fuoco rimanga sollevato e in salute con l’ingresso di nuovi operatori, si è considerevolmente raffreddato rispetto ai massimi dell’impennata pandemica e sembra ora seguire i modelli storici della domanda pre-pandemia”, ha dichiarato Mark Smith, Presidente e CEO di Smith & Wesson.

Leggi anche: Alibaba, Xpeng e Li Auto crollano a Hong Kong



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

“Questo modello di domanda macro ci è molto familiare ed è esattamente ciò che il nostro modello di business è progettato per soddisfare”.

Smith ha anche osservato che la società è ben posizionata per poter restituire valore agli azionisti tramite dividendi e riacquisti di azioni proprie.

Movimento dei prezzi di SWBI

Nelle ultime 52 settimane le azioni Smith & Wesson sono salite fino a un massimo di 39,60 dollari; durante la sessione di venerdì il titolo sta facendo registrare nuovi minimi a 52 settimane.

Al momento della pubblicazione, il titolo era in rosso del 19,6% a 14,39 dollari.

Vuoi leggere altre notizie sui mercati azionari e le criptovalute? Non perderti la nostra newsletter per imparare a fare trading sulle opzioni.

Foto: tung256 da Pixabay