Dove investire oggi se continuerà a esserci inflazione?

Sono tre i settori del mercato sui quali puntare in caso di prosecuzione dell’attuale trend inflattivo: vediamo quali

Dove investire oggi se continuerà a esserci inflazione?
2' di lettura

Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha riferito che l’indice dei prezzi al consumo (CPI) è balzato dell’8,5% su base annua a marzo, la più alta crescita mensile dell’inflazione da oltre 40 anni; i tre fattori che hanno maggiormente contribuito all’impennata sono benzina, alloggio e cibo, tre spese di cui un cittadino medio non può fare a meno.

L’aumento dei prezzi

L’invasione russa dell’Ucraina ha alimentato gli aumenti di prezzo di cibo ed energia a marzo; nello stesso mese la Federal Reserve ha iniziato ad aumentare i tassi di interesse per combattere l’inflazione; tuttavia molti esperti ed economisti ritengono che sia necessaria una politica più aggressiva per tenere sotto controllo l’inflazione.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

L’aumento dei tassi si presenta anche sotto forma di tassi più elevati sui mutui e sulle carte di credito; nel frattempo, la fine del conflitto in Ucraina non sembra essere all’orizzonte, suggerendo che i prezzi dell’energia e dei generi alimentari rimarranno elevati nel prossimo futuro.

Come muoversi

I cittadini che vogliono proteggersi nel quotidiano hanno diverse opzioni per investire in un contesto di inflazione persistentemente elevata. Mentre l’SPDR S&P 500 ETF Trust (NYSE:SPY) è in calo del 3,3% da inizio anno, l’Energy Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLE) finora è cresciuto del 39,1% nel 2022. L’aumento dei prezzi del greggio infatti implica margini più elevati e una maggiore domanda per le scorte di petrolio e gas naturale statunitensi.

I titoli del settore finanziario, in particolare le banche e le compagnie assicurative, beneficiano dell’aumento dei tassi di interesse, a condizione che l’economia eviti una recessione; nonostante la prospettiva di un forte aumento dei tassi, il Financial Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLF) è cresciuto solo dello 0,2% da inizio anno, offrendo un’opportunità di acquisto interessante.

Il Real Estate Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLRE) è in rosso del 5,8% dall’inizio del 2022, sottoperformando nettamente il mercato generale. Tra le ragioni potrebbero esserci i timori per l’impatto potenzialmente negativo dell’aumento dei tassi ipotecari sul mercato immobiliare degli USA; eppure il settore immobiliare è stato un ottimo investimento durante la precedente era di iperinflazione statunitense negli anni ’70.

Il punto di vista di Benzinga

Alcuni investimenti tendono a ottenere buoni risultati durante i periodi di iperinflazione e altri offrono buone performance durante i periodi di tassi di interesse elevati.

Tuttavia, pochissimi asset si comportano bene durante i periodi in cui i prezzi e i tassi di interesse salgono contemporaneamente, una realtà che al momento potrebbe rendere gli investimenti estremamente difficili.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.