Il mondo della finanza fa la guerra alla Russia

Ecco tutto quello che devono sapere gli investitori

Il mondo della finanza fa la guerra alla Russia
2' di lettura

Il Gold Bureau degli Stati Uniti ha costruito un’infografica che descrive in dettaglio la guerra finanziaria che l’Occidente ha lanciato contro la Russia da quando il Paese ha invaso l’Ucraina all’inizio di quest’anno. L’SPDR S&P 500 Trust (NYSE:SPY) è in calo del 7,4% dall’inizio dell’aggressione russa il 24 febbraio, ma le sanzioni e le altre azioni adottate dai Paesi di tutto il mondo in risposta alla guerra hanno avuto un impatto molto più schiacciante sull’economia russa.

Goldman Sachs ha recentemente previsto che queste misure punitive, tagliando la Russia fuori dall’economia globale, porteranno il PIL russo a scendere del 10% nel 2022.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Alcune delle azioni più significative contro la Russia includono l’esclusione delle banche russe dal sistema SWIFT (Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunications). Le banche utilizzano il sistema SWIFT per i pagamenti internazionali.

La Russia detiene circa 630 miliardi di dollari di riserve, la metà delle quali detenute in banche estere a gennaio 2022; gli Stati Uniti, la Commissione Europea, la Francia, la Germania, l’Italia, il Regno Unito e il Canada hanno congelato tutte le riserve valutarie russe nelle rispettive giurisdizioni. 

Inoltre, gli Stati Uniti hanno vietato alla maggior banca russa, la Sberbank, e a molte altre grandi banche russe di effettuare la gran parte delle transazioni in dollari USA e hanno limitato gli acquisti di obbligazioni russe negli Stati Uniti.

Gli USA hanno anche limitato le esportazioni di risorse e servizi di intelligence, difesa ed energia verso la Russia, uno dei maggiori produttori mondiali di petrolio e gas naturale; gli Stati Uniti hanno già vietato le importazioni di petrolio e gas dalla Russia, mentre il Regno Unito si è impegnato a eliminarle gradualmente entro la fine dell’anno.

Se l’Unione europea si unisse agli Stati Uniti e al Regno Unito nel vietare petrolio e gas russi, il Gold Bureau stima che l’economia russa potrebbe subire una contrazione di circa il 20%.

Per avere un’idea completa della portata della guerra finanziaria nei confronti della Russia, dai un’occhiata all’infografica completa qui sotto. Guerra finanziaria: la Russia può essere esclusa dall'economia globale?

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.