Fitness nel metaverso? Le crypto motivano l’81% delle persone

È quanto emerso da uno studio condotto dal sito web di fitness FitRated. Ecco tutti i dettagli

Fitness nel metaverso? Le crypto motivano l’81% delle persone
3' di lettura

Secondo un nuovo studio, l’81% delle persone negli Stati Uniti sarebbe motivato a mantenersi in forma guadagnando criptovaluta per esercitarsi nel metaverso.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Lo studio, condotto dal sito web di fitness FitRated, ha intervistato oltre 1.000 americani di diversa estrazione, tipi di corpo ed esperienze di investimento per valutare quanto le persone sarebbero motivate ad allenarsi nel metaverso.

I punti salienti dello studio

Lo studio ha scoperto che l’81% delle persone sarebbe motivato a mantenersi in forma guadagnando criptovalute per l’esercizio; tre persone su quattro si sono dette interessate a iscriversi ad abbonamenti in palestra con criptovaluta.

Non sorprende che oltre il 60% degli intervistati si allenerebbe 5 giorni alla settimana per un anno per guadagnare 1 Bitcoin (CRYPTO:BTC).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

In un precedente esperimento del National Bureau of Economic Research è emerso che il denaro non motiva le persone ad andare in palestra; ma secondo i dati di questo sondaggio, la tecnologia blockchain potrebbe farlo.

Il 63% delle persone concorda sul fatto che una maggiore motivazione al fitness sia uno dei vantaggi principali della tecnologia blockchain; secondo il sondaggio, gli intervistati hanno anche previsto e valutato un maggior numero di programmi di ricompensa (60,4%) e una migliore trasparenza (51,2%) insieme a questa nuova dinamica del fitness.

La criptovaluta preferita

BTC è risultata la valuta più richiesta tra coloro che accetterebbero ricompense in crypto in cambio dell’esercizio fisico; la seconda valuta digitale al mondo per valore, Ethereum (CRYPTO:ETH), è anche la seconda criptovaluta più desiderata come ricompensa, eppure questo trend si è interrotto subito dopo. La terza criptovaluta più richiesta in cambio di esercizio è stata Dogecoin (CRYPTO:DOGE).

Quali sono le attività fisiche preferite per guadagnare premi in crypto?

Evidentemente, le criptovalute motivano le attività fisiche in cui bisogna coprire molta distanza, come ad esempio camminare (49,1%), andare in bicicletta (47,2%) o correre (39,3%); gli allenamenti che rimangono relegati in un solo luogo, come la boxe o il sollevamento pesi, non sono risultati così allettanti, almeno in cambio di criptovaluta; attività come le arti marziali sono motivate da una ricompensa in crypto solo per il 15% degli intervistati. Forse coloro che si dedicano a questi tipi di esercizio trovano motivazione altrove, mentre coloro che hanno bisogno di incentivi finanziari vogliono iniziare in un posto semplice, come camminare.

L’importanza dell’impegno a lungo termine

In risposta al sondaggio, Alex Baghdjian, esperto di criptovalute nonché co-fondatore e partner di Funday, afferma che il “move-to-earn” sta attirando un maggior numero di persone che non hanno abbracciato il Web3 o le criptovalute a provarli.

Baghdjian vede questo concetto come un modo strategico per avere sempre più persone interessate a saperne di più sulla tecnologia blockchain: “Dato che i giochi play-to-earn hanno sempre avuto un enorme successo, non c’è dubbio che questo modello potrebbe essere altrettanto popolare e diventare mainstream; ci dev’essere una partecipazione continua insieme agli investitori affinché possa avere veramente successo”.

Il dott. Dung Trinh, co-fondatore di MdDAO, afferma che il concetto di “Pay to Move” è una nuova idea che sta guadagnando popolarità; incentivare comportamenti sani attraverso il pagamento in criptovaluta alimenterà lo slancio di quest’idea.

“Sappiamo tutti che l’esercizio fisico è importante per la nostra salute e per abbassare/prevenire le malattie croniche; molti piani sanitari hanno iniziato a incentivare i loro membri a svolgere attività sanitarie preventive come mammografie, colonscopia, ecc. Aggiungere esercizio a queste attività ha senso”, afferma Trinh. 

Tuttavia, Amar Gautam, co-fondatore e CEO della piattaforma fintech per il trading di criptovalute HyperlinQ, ha una visione diversa in merito.

“Non credo che i soldi possano motivare qualcuno ad allenarsi a lungo termine. Dev’essere una motivazione diversa dal denaro: le criptovalute come incentivo all’attività fisica sono una cosa temporanea”, secondo Amar.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.