Intervista a Stanley Druckenmiller a Squawk Box della CNBC

Stanley Druckenmiller è stato recentemente ospite di "Squawk Box", su CNBC, per parlare di ripresa economica e di prospettive del mercato azionario.

Intervista A Stanley Druckenmiller A Squawk Box della CNBC
2' di lettura

Lunedì, il leggendario investitore Stanley Druckenmiller è stato ospite del programma “Squawk Box” della CNBC, per condividere le sue idee sulla ripresa del mercato e sulle prospettive per i titoli azionari.

Titoli growth vs titoli value: l’universo del mercato azionario include un “numero molto limitato” di società a grande capitalizzazione che beneficiano della pandemia di Coronavirus, e “centinaia di aziende” che invece sono state danneggiate da questo scenario, ha dichiarato Druckenmiller. Ecco perché il primo 35% del rally azionario è stato guidato dai titoli growth, e ora invece è guidato dai titoli value, ha dichiarato l’investitore.

Amazon.com, Inc. (NASDAQ: AMZN) e Microsoft Corporation (NASDAQ: MSFT) si classificano tra le prime partecipazioni di Druckenmiller, mentre la sua esposizione ai titoli growth è la più piccola da sei o sette anni a questa parte, ha detto a CNBC.

“Potrei cambiare idea in una o due settimane, è un ragionamento che può cambiare in base a come si sviluppa la situazione sanitaria”, ha detto Druckenmiller.

Ma l’investitore ha dichiarato di riconoscere di essere stato “troppo cauto”, dato che il suo portafoglio è in rialzo del 3%, contro il rally di mercato del 40% dai suoi minimi.

Le aziende che ritornano : molte aziende “vittime” della pandemia hanno ora l’opportunità di “tornare – e di tornare con forza”, grazie al sostegno della Federal Reserve e agli incoraggianti titoli di giornale che parlano di un vaccino, ha detto Druckenmiller.

Druckenmiller sul rimanere flessibili: l’investitore ha dichiarato che rimarrà flessibile nel modo in cui investe, a causa della traiettoria sconosciuta che ci attende.

Se un vaccino verrà introdotto sul mercato nei prossimi mesi, darà luogo ad “un certo risultato”, ha detto. Il mancato lancio di un vaccino per uno o due anni genererà invece un “risultato molto distinto”.

Allo stesso modo, l’introduzione riuscita di nuove misure di stimolo a luglio genererà “un certo risultato”, mentre, in caso contrario, la liquidità “cadrà da una scogliera”, ha concluso Druckenmiller.

Nessun Articolo da visualizzare