Nuova auto Tesla da $25.000, i rivali cinesi non si scompongono

Xpeng, WM Motor, Nio e Li hanno tutte piani ben definiti per competere con Tesla, che viene comunque considerata apripista e fattore di promozione degli EV

Nuova auto Tesla da .000, i rivali cinesi non si scompongono
2' di lettura

Le aziende cinesi concorrenti di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) non ritengono motivo di grande preoccupazione il piano dell’azienda guidata da Elon Musk di tirare fuori un veicolo elettrico da 25.000 dollari, come riferito domenica da Bloomberg, presente al Beijing Auto Show.

Cosa è successo Brian Gu, vicepresidente di Xpeng Inc (NYSE:XPEV), ha dichiarato che i veicoli elettrici di gamma media prodotti dall’azienda hanno già un prezzo intorno ai 25.000 dollari, e che se Tesla aumenterà la produzione nel suo stabilimento di Shanghai a un milione di veicoli all’anno, “significherà che il mercato sarà cresciuto molto più velocemente e più in grande di quello che avevamo previsto”.

Gu ha definito Tesla un partner e ha sottolineato le ridotte dimensioni del mercato dei veicoli elettrici, che rappresenta solo il 5% del mercato automobilistico totale, affermando: “stiamo accelerando il cambiamento e la conversione”.

Anche altri fra cui Freeman Shen, amministratore delegato di WM Motor Co., società sostenuta da Baidu Inc (NASDAQ:BIDU), hanno sottolineato le dimensioni complessivamente ridotte del mercato dei veicoli elettrici e il ruolo che Tesla sta svolgendo nel sostenere la crescita complessiva del settore in Cina, secondo Bloomberg.

Shen ha paragonato l’azienda di Palo Alto ad Apple Inc (NASDAQ:AAPL) ai suoi albori. “Istruiscono l’intero mercato”, ha spiegato Shen a Bloomberg.

William Li, amministratore delegato di Nio Inc (NYSE:NIO), ha sottolineato il calo dei costi delle batterie.

“La riduzione del costo complessivo delle batterie aiuterà a promuovere i veicoli elettrici. Il nostro prezzo è di oltre 60.000 dollari e anche in Cina abbiamo molto lavoro da fare per questo mercato di nicchia”, ha osservato Li a Bloomberg.

Perché è importante In occasione del Battery Day tenutosi la settimana scorsa, Tesla ha dichiarato che mira a produrre un’auto elettrica completamente autonoma da 25.000 dollari entro 3 anni.

La distribuzione dell’auto avviene in simultanea all’inizio della produzione di massa delle nuove celle per batteria 4860 dell’azienda, che dovrebbero ampliare l’autonomia dei veicoli elettrici, riducendo al contempo i costi di produzione delle batterie.

Nel frattempo le case automobilistiche cinesi hanno goduto dell’attenzione degli investitori negli Stati Uniti, poiché a luglio le azioni di Nio hanno raggiunto il massimo storico; le azioni sono infatti aumentate di quasi il 356% su base annua.

Li Auto Inc (NASDAQ:LI), che vende veicoli elettrici a prezzi compresi tra 21.000 e 70.000 dollari, ha raccolto 1,1 miliardi di dollari grazie alla sua IPO negli Stati Uniti, tenutasi ad agosto.

Movimento dei prezzi Nel pre-market di lunedì le azioni Tesla sono in rialzo del 3,42%, a 421,26 dollari.