Covid, Emergent BioSolutions produrrà 1 mld di dosi all’anno

Secondo il suo AD, la società è in grado di produrre i vaccini di AstraZeneca e Johnson & Johnson h24.

Covid, Emergent BioSolutions produrrà 1 mld di dosi all’anno
2' di lettura

Emergent BioSolutions Inc (NYSE:EBS) ha sviluppato la capacità per poter produrre 24 ore su 24 i vaccini di AstraZeneca Plc (NASDAQ:AZN) e di Johnson & Johnson (NYSE:JNJ), come ha affermato il suo amministratore delegato Bob Kramer alla CNBC.   

  • “Stiamo operando a un livello in cui la nostra capacità è ben superiore al miliardo di dosi all’anno per questi prodotti”, ha dichiarato l’AD di Emergent.
  • L’azienda ha stipulato un accordo quinquennale con J&J per produrre il suo vaccino contro il COVID-19; l’accordo ha un valore di circa 480 milioni di dollari per i primi due anni.
  • Emergent ha anche firmato un contratto di produzione pluriennale per il vaccino anti-Covid di AstraZeneca; il contratto, di durata triennale, avrà un valore di 174 milioni di dollari per tutto il 2021.
  • Il contratto con AZN si aggiunge a un accordo da 87 milioni di dollari annunciato per garantirsi lo spazio a livello produttivo.
  • Il vaccino di J&J viene prodotto presso lo stabilimento Emergent BioSolutions sito nel quartiere Bayview a Baltimora, uno dei tre Centri per l’innovazione dello sviluppo e della produzione avanzati selezionati dal governo degli Stati Uniti come siti di produzione rapida per le terapie vaccinali.
  • Oltre a Emergent BioSolutions, all’inizio di questa settimana la Casa Bianca ha stipulato un accordo con Merck & Co Inc (NYSE:MRK) per incrementare la produzione dei vaccini monodose di J&J. 
  • Il presidente Joe Biden ha dichiarato di aspettarsi che gli Stati Uniti abbiano una fornitura di 300 milioni di dosi entro i prossimi mesi, una cifra che considera sufficiente per poter vaccinare tutti gli adulti.
  • Inoltre, la tempistica prevista per l’accumulo delle scorte è stata anticipata dalla fine di luglio a maggio.
  • Questo mese J&J prevede di consegnare 20 milioni di dosi negli Stati Uniti, mentre per la prima metà di quest’anno è prevista la consegna di un totale di 100 milioni di dosi.
  • Movimento dei prezzi: mercoledì le azioni EBS hanno chiuso in calo del 4,6% a 94,73 dollari.