Nuova Zelanda approva vaccino Pfizer per fascia 12-15 anni

Secondo il primo ministro Jacinda Ardern, ci sono 250.000 soggetti idonei nel Paese a ricevere il farmaco

Nuova Zelanda approva vaccino Pfizer per fascia 12-15 anni
1' di lettura

Il vaccino anti-Covid di Pfizer Inc (NYSE:PFE) / BioNTech SE (NASDAQ:BNTX) ha ricevuto l’approvazione provvisoria all’uso nella fascia di età 12-15 anni dall’autorità di regolamentazione medica della Nuova Zelanda, come riferito lunedì (ora locale) da Stuff.

Cosa è successo

Il vaccino ha già ricevuto l’approvazione per i soggetti di età pari o superiore a 16 anni nel Paese; l’approvazione in Nuova Zelanda arriva dopo che le autorità normative di Stati Uniti, Europa, Canada e Giappone hanno approvato l’uso del vaccino per la fascia di età 12-15 anni.

“L’approvazione di Medsafe è stata un processo solido ed esaminato con molta attenzione, con la sicurezza come priorità chiave”, ha affermato il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern, secondo Stuff.

Perché è importante

Secondo Arden, ci sono 250.000 bambini nella fascia di età 12-15 e l’attuale ordine di acquisto di vaccini Pfizer fatto dal Paese contiene dosi più che sufficienti per la somministrazione di due iniezioni all’intero gruppo, ha riferito Stuff.

Leggi anche: Covid, vaccino Moderna previene contagio negli adolescenti

A marzo Pfizer e BioNTech hanno riportato i dati degli studi di Fase 3 che hanno valutato il vaccino anti-Covid BNT162b2 negli adolescenti di età compresa fra 12 e 15 anni; gli studi hanno dimostrato un’efficacia del 100%.

Sembra che il vaccino sia stato ben tollerato.

Movimento dei prezzi

Venerdì le azioni Pfizer hanno chiuso la sessione regolare in ribasso dell’1,71% a 38,81 dollari e nella sessione after-hours sono arretrate dello 0,28%; lo stesso giorno, le azioni BioNTech hanno chiuso la sessione regolare in calo di quasi lo 0,8% a 212,42 dollari.

Leggi il prossimo: USA, approvato vaccino Pfizer per fascia d’età 12-15 anni

Foto di Marco Verch su Flickr