Icahn e Buffett ai versanti opposti di Occidental Petroleum

Dopo aver effettuato trade opposti già nel 2016 su Apple, i due leggendari investitori mostrano di avere idee molto diverse anche sul titolo Occidental Petroleum

Icahn e Buffett ai versanti opposti di Occidental Petroleum
3' di lettura

Non capita spesso che due titani del mondo degli investimenti, Warren Buffett e Carl Icahn, si trovino su lati opposti di un trade.

E adesso è successo per la seconda volta dal 2016. Negli ultimi giorni, attraverso i documenti depositati presso la Securities and Exchange Commission (SEC), entrambi gli investitori hanno rivelato di aver effettuato movimenti opposti sul titolo Occidental Petroleum (NYSE:OXY), come già accaduto nel maggio 2016 nientemeno che con Apple Inc. (NASDAQ:AAPL).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il primo round

Lunedì 16 maggio 2016 la Berkshire Hathaway (NYSE:BRK-A) (NYSE:BRK-B) di Buffett annunciò di aver acquisito una quota di circa 1 miliardo di dollari in azioni Apple Inc. (NASDAQ:AAPL); nel tipico stile Buffett, dopo aver raggiunto il suo massimo storico rettificato per lo stock split a dicembre 2015, il titolo ha registrato un netto calo del 22%, terminando il mese di aprile a quota 23,44 dollari.

Durante questo prolungato periodo di flessione, Buffett ha cercato di “comprare sul ribasso” (buying the dip) e negli ultimi anni ha incrementato più volte la sua quota; il titolo, che ora scambia a 162 dollari ed è diventato la sua maggior partecipazione in portafoglio, dimostra che Buffett ha preso la decisione giusta.

È interessante notare che la notizia dell’acquisizione della quota in Apple da parte di Berkshire Hathaway giunse dopo che Icahn Enterprises LP (NYSE:IEP) ebbe annunciato di aver rimosso il titolo dal suo portafoglio; va notato che anche altri noti gestori di hedge fund fecero esattamente la stessa cosa: “vendere sul calo” (selling the dip).

Il secondo round

Venerdì i documenti di Berkshire Hathaway depositati presso la SEC hanno rivelato che Buffett ha assunto una nuova considerevole posizione nel colosso del petrolio e del gas Occidental Petroleum.

Icahn, investitore attivista di lunga data, lunedì ha rivelato al board di Occidental di aver venduto la sua quota rimanente nella società.

Icahn ha citato come motivo della propria uscita di scena la pessima tempistica sull’acquisizione, per 38 miliardi di dollari, di Anadarko Petroleum da parte di Occidental a maggio 2019; è interessante notare che proprio allora Buffett acquisì la sua prima partecipazione in Occidental. Buffett comprò 10 miliardi di dollari in azioni privilegiate e warrant per l’acquisto di circa 84 milioni di azioni ordinarie, nell’ambito del processo di raccolta fondi di Occidental. Icahn criticò i termini relativi all’investimento di Buffett quando questo avvenne.

Qual è la differenza? 

Il disinvestimento di Icahn da Occidental è un esempio di vendita nella forza (cioè durante un mercato in rialzo), al contrario della vendita nella debolezza, avvenuta durante la sua uscita da Apple.

Nel caso di Buffett, che di solito accumula sulla debolezza, il suo acquisto è stato invece su un titolo, quello di Occidental, in rapida ascesa che è ai massimi di 34 mesi e con il petrolio ai massimi da 13 anni.

Buffett contro Icahn: la performance da maggio 2016

Al momento è impossibile determinare chi abbia preso la decisione migliore sulle azioni di Occidental Petroleum tra Warren Buffett e Carl Icahn; tuttavia è molto facile affermare quale stile di investimento abbia avuto successo dalla fine di maggio 2016 a oggi.

Infatti, mentre le azioni di Classe B di Berkshire Hathaway si sono apprezzate del 130% (da 140,50 a 323 dollari), Icahn Enterprises è leggermente in rosso (da 54,32 a 53,60 dollari).

Vuoi leggere altre notizie sui mercati azionari e le criptovalute? Non perderti la nostra newsletter per imparare a fare trading sulle opzioni.