ESCLUSIVA di Mark Minervini: “Sei un maiale o un pollo?”

Il veterano di Wall Street Mark Minervini ha spiegato quali elementi servono per essere un trader di successo sui mercati

ESCLUSIVA di Mark Minervini: “Sei un maiale o un pollo?”
3' di lettura

La chiave per diventare un trader di successo è mitigare il rischio e creare un sistema che ti costringa a fare trading pesante in condizioni di mercato ottimali. Questo in breve è quanto detto dal veterano di Wall Street Mark Minervini ai partecipanti alla conferenza FintWit 2022 di sabato. L’evento è stato ospitato da Benzinga e Lupton Capital presso l’ARIA Resort & Casino di Las Vegas.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Le condizioni di mercato attuali

Minervini, autore di “Trade Like A Stock Market Wizard & Trade Like a Champion”, ha affermato che la corsa al rialzo post-pandemia ha permesso a molti trader di essere ricompensati senza avere una sostanziale strategia di mitigazione del rischio.

Secondo Minervini, l’attuale recessione dei mercati può fungere da esperienza di apprendimento: “Il particolare ambiente in cui ci troviamo ora è un ottimo momento in cui penso che la gente sia aperta per parlare di rischio”.

Il trader ha spiegato che vedere le azioni scendere del 50% — in alcuni casi anche del 90% — ha rappresentato un campanello d’allarme per i nuovi trader; “Ci sono molte persone che non si rendevano conto che ciò sarebbe potuto accadere, e che sarebbe potuto accadere in modo così rapido”.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Minervini afferma che nel corso di diversi decenni di esperienza nel trading, insieme ai suoi colleghi professionisti, “nessuno di noi ha trovato un modo migliore per gestire il rischio, o per evitare un grosso calo, se non subire una piccola perdita”; il trader, riflettendo sulla sua carriera, ha spiegato di aver iniziato a sperimentare il successo quando si è impegnato a tagliare le sue perdite.

Come spiega il veterano di Wall Street, la persona media ha l’istinto di prendere posizioni più grandi durante una tendenza al ribasso, supponendo che il mercato sia in ipervenduto, e posizioni più piccole quando i mercati stanno salendo verso l’alto, prevedendo che i massimi siano vicini; tuttavia, secondo Minervini, per diventare un trader di successo bisogna fare esattamente il contrario.

“Vuoi essere sicuro che la tua strategia ti costringa a fare trading con le posizioni più grandi quando operi sulle tue posizioni migliori e con le posizioni più piccole quando operi sulle tue posizioni peggiori”, ha spiegato Minervini.

Ha detto che un sistema di successo deve essere in gran parte automatico: “Quando si verificano i mercati rialzisti, vuoi andarci pesante”.

Essere un maiale o un pollo 

Minervini ha poi spiegato, con un riferimento a Stan Druckenmiller, che bisogna sapere quando essere un “maiale” e quando invece è più intelligente essere un “pollo”; ha sottolineato che la qualità distintiva di un trader professionista di successo è sapere quando passare a ciascun ruolo.

Minervini ha spiegato che, agendo in modo aggressivo durante i mercati rialzisti, è in grado di guadagnare una grande quantità di denaro in un breve periodo di tempo; questo gli permette di rimanere fuori dal mercato quando le condizioni sono difficili e c’è molto rumore di fondo.

“Sono sempre cash quando un mercato affronta una tendenza al ribasso; non sono mai stato coinvolto in una tendenza al ribasso, mai”, ha detto Minervini. “Nel crollo dell’87 ero addirittura fuori. Questa è la chiave”.

In materia di posizioni da prendere oggi, con i mercati ribassisti, Minervini dice che il suo approccio è quello di un’esposizione progressiva.

Il trader comincia prendendo posizioni più piccole per vedere se funzionano; se le posizioni iniziano a mostrare profitti, userà questi fondi per iniziare a costruire posizioni più grandi, un metodo con cui finanzia il suo rischio.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.