Le vendite di Alibaba e JD.com non si fermano nemmeno con il COVID-19

Gli acquisti dei clienti sulle due piattaforme di e-commerce hanno superato i $136mld in occasione del Festival ‘618’

Le vendite di Alibaba e JD.com non si fermano nemmeno col Covid
1' di lettura

Alibaba Group Holding Ltd. (NYSE:BABA) e JD.com Inc. (NASDAQ:JD) giovedì hanno riferito vendite record al 618 Shopping Festival in Cina, secondo quanto riportato da CNBC.

Cosa è successo

Secondo CNBC, JD.com ha riportato, nelle 24 ore del festival, un volume totale di transazioni pari a 37,99 miliardi di dollari. Si tratta di un aumento del 33,6% rispetto al volume totale di transazioni di circa 28,5 miliardi di dollari riportato lo scorso anno.

Alibaba ha riportato un valore lordo della merce, riferito al totale delle vendite attraverso le sue piattaforme di e-commerce, pari a 98,52 miliardi di dollari.

Il Festival 618, celebrato il 18 giugno, è uno dei due principali eventi annuali di shopping promossi dalle aziende di e-commerce, insieme al Singles Day, celebrato l’11 novembre.

Perché è importante

L’aumento dei numeri di vendita in occasione del Festival per i due colossi cinesi dell’e-commerce suggerisce che la domanda dei consumatori rimane robusta nel Paese, nonostante l’impatto economico determinato dall’estensione delle misure di lockdown attuate per frenare la diffusione del COVID-19.

Alibaba e JD.com hanno registrato vendite record, pari a un totale combinato di 67,6 miliardi di dollari, anche durante il Singles Day dello scorso novembre.

Movimento dei prezzi

Giovedì, le azioni Alibaba a New York hanno chiuso in rialzo dello 0,3%, a 223,54 dollari, e sono poi salite di un altro 0,3% nell’after-market.

Nello stesso giorno le azioni JD.com a New York hanno chiuso in ribasso di quasi il 2%, a 60,79 dollari, aggiungendo poi uno 0,3% nell’after-market.