Netflix, analisti fiduciosi sui fondamentali della società

In vista dei risultati del terzo trimestre, gli esperti prevedono una sovraperformance a lungo termine del titolo

Netflix, analisti fiduciosi sui fondamentali della società
3' di lettura

Le azioni Netflix Inc (NASDAQ:NFLX) si trovano leggermente al di sotto del loro massimo di quest’anno di 575,37 dollari, sebbene siano comunque in aumento di quasi il 70% da inizio anno; la recente performance tiepida è giunta fra le preoccupazioni per la concorrenza e il rallentamento della crescita degli abbonati.

Per avere chiarezza su dove si dirigerà il titolo nel breve e nel medio termine, gli investitori sono in attesa dei risultati del terzo trimestre del colosso dello streaming, previsti per il 20 ottobre.

Aspettative sui dati del terzo trimestre: gli analisti, in media, stimano utili di 2,13 dollari per azione su ricavi di 6,38 miliardi, contro gli utili di 1,47 dollari per azione e i ricavi di 5,24 miliardi realizzati nello stesso periodo dell’anno scorso.

Justin Patterson, analista di KeyBanc Capital Markets, stima che Netflix potrebbe aver realizzato utili di 2,16 dollari per azione su ricavi di 6,36 miliardi.

I numeri sui nuovi abbonati possono ancora battere le stime: KFL, le query di ricerca in tutto il mondo e i posizionamenti in classifica negli app store hanno subito una decelerazione rispetto ai massimi visti nel secondo trimestre, ha affermato Patterson; tuttavia, le decelerazioni non sono eccessivamente negative in relazione alla guidance di 2,5 milioni di nuovi abbonati netti.

L’analista stima un incremento nel numero netto di nuovi abbonati di 2,8 milioni per il terzo trimestre e di 6 milioni per il quarto.

Alex Giaimo, analista di Jefferies, ha spiegato che il COVID rappresenta ancora un elemento positivo netto per l’utilizzo di Netflix; la piattaforma sta assistendo a un indebolimento delle tendenze nell’utilizzo della sua app, ma un utilizzo inferiore non è perfettamente correlato alle tendenze degli abbonati.

Patterson ha affermato che il trend “Cancella Netflix” causato dalle critiche degli utenti per il film ‘Cuties’, sebbene abbia avuto un certo impatto, ha influenzato i fondamentali soltanto in maniera modesta; in seguito i trend sono tornati alla normalità.

Link correlato: 7 indicatori preoccupanti che indicano rischi per Netflix

KeyBanc è più sicura riguardo a Netflix: il ritmo dei prezzi è tornato alla normalità.

“Poiché Netflix promuove un maggiore coinvolgimento che sostiene il potere di fissazione prezzi, continuiamo a prevedere un aumento dei prezzi negli Stati Uniti di almeno 1 dollaro al mese nella primavera/estate del 2021”, ha scritto Patterson nella nota.

La società di investimento ha anche evidenziato il favorevole posizionamento competitivo di Netflix e gli elementi catalizzatori costituiti dai suoi contenuti.

“Sebbene Netflix possa riprendere la sua storica guidance conservatrice, riteniamo che gli investitori guarderanno ai lanci di contenuti (ad esempio, Over the Moon) e alle capacità di creazione del pubblico (ad esempio, Cobra Kai) come elementi di stimolo al rialzo”, ha detto Patterson.

Pur sottolineando che la recente riorganizzazione di Walt Disney Co (NYSE:DIS) ha evidenziato le sfide che devono affrontare le società del settore dei media nel panorama attuale, l’analista ha affermato che la combinazione di contenuti e distribuzione di Netflix è un elemento che conta.

L’analista di Jefferies ha sottolineato che gli investitori sono sempre più rialzisti su un aumento dei prezzi a breve termine, dopo quello avvenuto in Canada.

Titolo NFLX: Patterson ha ribadito su Netflix il rating Overweight e ha aumentato il prezzo obiettivo da 590 a 634 dollari; Giaimo ha una valutazione Buy e un prezzo target di 570 dollari, con il target price rialzista a quota 700 dollari.

La situazione degli utili del terzo trimestre è un po’ impegnativa a causa dei guadagni del 14% realizzati dal titolo nell’ultimo mese, ha affermato Giaimo.

“Sebbene il titolo sia sceso in 8 delle ultime 12 stampe, raccomandiamo una strategia buy-the-dip dati i fondamentali sostenuti e la storia di sovraperformance a lungo termine di NFLX”, ha scritto l’analista nella nota. Gli aumenti dei prezzi a breve termine rappresenteranno il prossimo catalizzatore per il titolo.

Al momento della pubblicazione le azioni Netflix scambiavano a circa 541,94 dollari.