Pre-market: crollano futures USA malgrado accordo su stimoli

Un’occhiata ai mercati; l’aumento dei casi di COVID-19 in diversi Paesi pesa sul sentiment degli investitori

Sedute USA

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in ribasso, nonostante i legislatori statunitensi abbiano trovato l’accordo per un pacchetto di aiuti da 900 miliardi di dollari contro la crisi Covid. Gli investitori sono in attesa dei rapporti sugli utili di FactSet Research Systems Inc. (NYSE:FDS), Heico Corp (NYSE:HEI) e Calavo Growers, Inc. (NASDAQ:CVGW).

L’indice di attività nazionale della Federal Reserve di Chicago per novembre verrà diffuso alle 8:30 ET: per il mese scorso, l’indice dovrebbe indicare una flessione a 0,55 contro una lettura di 0,83 ad ottobre.

I futures sull’indice Dow Jones hanno perso 519 punti, attestandosi a 29.594, mentre quelli sull’S&P 500 sono in diminuzione di 78,25 punti, a quota 3.628. I futures sul Nasdaq sono in ribasso di 186 punti, a 12.526,50.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 17.847.210 contagi e circa 317.670 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 10.055.560 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 7.238.600 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono scesi, coi futures sul Brent in calo del 4,6%, a 49,84 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un ribasso del 4,2%, a 47,04 dollari al barile. Questa settimana il numero totale di piattaforme petrolifere attive negli Stati Uniti è aumentato di 5 unità a 263 impianti, secondo quanto riferito da Baker Hughes Inc.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei sono in rosso a seguito dei nuovi ceppi di coronavirus nel Regno Unito e a causa della situazione di stallo nei negoziati commerciali sulla Brexit: l’indice spagnolo Ibex perde il 3%, lo STOXX Europe 600 segna -2,1%, l’indice francese CAC 40 lascia sul terreno il 2,5%, il tedesco DAX 30 è in calo del 2,4% e il FTSE 100 di Londra è in diminuzione dell’1,4%.

Anche i mercati asiatici sono perlopiù in flessione: l’indice giapponese Nikkei ha perso lo 0,18%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare +0,76% e l’Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,72%, mentre l’indiano BSE Sensex ha lasciato sul terreno il 3,3%; l’indice australiano S&P/ASX è sceso dello 0,1%. La People’s Bank of China ha mantenuto il tasso di prestito di riferimento al 3,85%. A novembre i prezzi al consumo di Hong Kong sono diminuiti dello 0,2% su base annua.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Needham hanno avviato la copertura su SharpSpring Inc (NASDAQ:SHSP) con una raccomandazione Buy e un target price di 25 dollari.

Venerdì le azioni SharpSpring sono salite dello 0,1%, chiudendo a 16,92 dollari.

Ultime notizie

  • Moderna Inc (NASDAQ:MRNA) ha rivelato che la Food and Drug Administration ha autorizzato l’uso di emergenza di mRNA-1273 contro il Covid-19 negli individui di età pari o superiore a 18 anni.
  • Venerdì NIKE, Inc. (NYSE:NKE) ha riportato risultati superiori alle attese per il secondo trimestre.
  • Lockheed Martin Corporation (NYSE:LMT) ha annunciato l’intenzione di acquisire Aerojet Rocketdyne Holdings Inc (NYSE:AJRD) tramite un accordo da 5 miliardi di dollari.
  • Lunedì SoftBank Group Corp. (OTC:SFTBY) presenterà un’offerta pubblica iniziale per la sua prima società di acquisizione per scopi speciali, come riferisce Axios.

Nessun Articolo da visualizzare