Tesla, tesi ribassista dopo i piani Apple nel settore EV

Gli esperti di Morgan Stanley parlano di “formidabile caso orso” per il titolo dell’azienda di Palo Alto

Tesla, tesi ribassista dopo i piani Apple nel settore EV
1' di lettura

Adam Jonas, analista di Morgan Stanley, afferma che le notizie secondo le quali Apple Inc (NASDAQ:AAPL) starebbe per avventurarsi nel settore dei veicoli elettrici danno luogo a un nuovo “caso ribassista” per Tesla Inc (NASDAQ:TSLA).

Cosa dicono gli analisti su Tesla: in una nota di martedì, Jonas ha assegnato a Tesla una valutazione Buy e ha assegnato al titolo un target price di 540 dollari, ovvero un prezzo inferiore di quasi il 15% rispetto a quello di chiusura registrato martedì, come riportato da Bloomberg.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

La tesi su Tesla: “il potenziale ingresso di Apple nel settore automobilistico forse rappresenta per le azioni Tesla il più credibile/formidabile caso ribassista che gli investitori abbiano dovuto prendere in considerazione da un po’ di tempo a questa parte”, ha scritto Jonas.

L’incursione di Apple nel settore potrebbe creare problemi non solo per la società guidata da Elon Musk, ma anche per le case automobilistiche tradizionali come Ford Motor Company (NYSE:F) e General Motors Company (NYSE:GM), secondo Jonas.

Jonas ritiene che i piani di Apple potrebbero tradursi in “un’importante flessione nella velocità e nell’entità di un’ampia gamma di investimenti” per i fornitori di sistemi per auto elettriche, autonome e connesse, secondo quanto si apprende da Bloomberg.

Movimento dei prezzi di Tesla: martedì le azioni Tesla hanno chiuso in ribasso di quasi l’1,5% a 640,34 dollari, poi nell’after-hours sono scese di un altro 0,94%.