Pre-market: futures USA in calo, focus sui dati del lavoro

Un’occhiata ai mercati; si attendono gli utili trimestrali di Big Lots e Hibbett Sports

Pre-market: futures USA in calo, focus sui dati del lavoro
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari USA sono in leggero arretramento in vista della pubblicazione dei dati sull’occupazione negli Stati Uniti; gli analisti prevedono che a febbraio gli stipendi del settore non agricolo abbiano registrato un incremento di 175.000 unità dopo il +49.000 osservato a gennaio. Il tasso di disoccupazione dovrebbe rimanere invariato al 6,3%. Gli investitori sono in attesa dei resoconti degli utili di Big Lots, Inc. (NYSE:BIG) e Hibbett Sports, Inc. (NASDAQ:HIBB).

Il rapporto sul commercio internazionale degli Stati Uniti per il mese di gennaio sarà pubblicato alle ore 8:30 ET, mentre i dati sul credito al consumo, sempre per gennaio, verranno diffusi alle 15:00 ET. Il presidente della Federal Reserve di Atlanta, Raphael Bostic, interverrà alle 15:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno perso 33 punti, attestandosi a 30.845, mentre quelli sull’S&P 500 hanno registrato una diminuzione di 5,75 punti a quota 3.759,75; i futures sul Nasdaq hanno segnato un ribasso di 41 punti, a 12.414.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 28.827.140 contagi e circa 520.350 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 11.173.760 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 10.793.730 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dell’1,7% a 67,89 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dell’1,5% a 67,89 dollari al barile. Il resoconto di Baker Hughes sul conteggio degli impianti nell’area nordamericana per la scorsa settimana sarà diffuso alle 13:00.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei sono in calo: l’indice spagnolo Ibex scende dello 0,9%, lo STOXX Europe 600 perde lo 0,7%, l’indice francese CAC 40 e il tedesco DAX 30 fanno segnare entrambi -0,9% e il FTSE 100 di Londra registra una flessione dello 0,8%. A febbraio l’indice Halifax dei prezzi delle case nel Regno Unito è salito del 5,2% su base annua. A gennaio il deficit delle partite correnti della Francia è aumentato a 1,6 miliardi di euro da 1,1 miliardi a dicembre, mentre il divario commerciale è cresciuto da 3,57 a 3,95 miliardi di euro. A gennaio gli ordini di fabbrica in Germania hanno avuto un incremento dell’1,4%.

Anche i mercati asiatici hanno perso terreno: l’indice giapponese Nikkei ha ceduto lo 0,23%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare -0,04%, l’Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,47% e l’indiano BSE Sensex ha avuto una flessione dello 0,9%; l’indice australiano S&P/ASX 200 ha perso lo 0,7%. A febbraio l’indice PMI dei servizi dell’Australia è salito a 58,8 da 54,3 del mese precedente.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Morgan Stanley hanno alzato il rating di The Michaels Companies, Inc. (NASDAQ:MIK) da Underweight a Equal-weight e hanno annunciato un target price di 22 dollari.

Giovedì le azioni Michaels hanno perso lo 0,9% chiudendo a 21,83 dollari.

Ultime notizie

  • Broadcom Inc (NASDAQ:AVGO) ha registrato utili e vendite complessive del quarto trimestre migliori del previsto, ma le vendite nel segmento dei semiconduttori sono risultate leggermente inferiori alle stime degli analisti.
  • Moderna Inc. (NASDAQ:MRNA) e International Business Machines Corp. (NYSE:IBM) intendono collaborare all’utilizzo di tecnologie che potrebbero aiutare a garantire una gestione più smart dei vaccini contro il COVID-19, compreso il miglioramento nella gestione della supply chain e il monitoraggio in tempo reale dei vaccini.
  • Gap Inc (NYSE:GPS) ha registrato ottimi dati sugli utili per il quarto trimestre, mentre le vendite hanno deluso le aspettative degli analisti; la società ha anche affermato di prevedere per l’anno fiscale 2021 utili compresi fra 1,20 e 1,35 dollari per azione.
  • Costco Wholesale Corporation (NASDAQ:COST) ha riportato profitti più deboli del previsto per il secondo trimestre.

 

Nessun Articolo da visualizzare