Pre-market: futures USA in calo dopo il rally di venerdì

Un’occhiata ai mercati; il Senato approva il pacchetto di misure anti-Covid da 1.900 miliardi di dollari

Sedute USA
4' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in calo dopo che nella sessione precedente l’indice Dow Jones ha avuto un’impennata di oltre 570 punti a seguito di dati sull’occupazione migliori del previsto. Il rendimento dei Treasury decennali ha superato la soglia dell’1,6% dopo che sabato il Senato degli Stati Uniti ha approvato le misure di stimolo da 1.900 miliardi di dollari. Gli investitori sono in attesa dei resoconti degli utili di Casey’s General Stores Inc (NASDAQ:CASY) e Stitch Fix Inc (NASDAQ:SFIX).

I dati sulle scorte all’ingrosso negli Stati Uniti per il mese di gennaio saranno pubblicati alle ore 10:00 ET; per il periodo considerato, gli analisti prevedono che le scorte siano cresciute dell’1,3%.

I futures sull’indice Dow Jones hanno perso 69 punti, attestandosi a 31.396, mentre quelli sull’S&P 500 hanno registrato una diminuzione di 27,25 punti a quota 3.811,75; i futures sul Nasdaq hanno segnato un ribasso di 222,75 punti, a 12.441.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 28.999.260 contagi e circa 525.030 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 11.229.390 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 11.019.340 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,8% a 69,94 dollari al barile; anche i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,8% a 66,64 dollari al barile. Questa settimana il numero totale di piattaforme petrolifere attive negli Stati Uniti è aumentato di 1 unità a 310 piattaforme, secondo quanto riferito da Baker Hughes Inc.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei sono in rialzo: l’indice spagnolo Ibex sale dell’1,2%, lo STOXX Europe 600 guadagna lo 0,9%, l’indice francese CAC 40 cresce dello 0,7%, l’indice tedesco DAX 30 fa segnare +0,9% e il FTSE 100 di Londra registra un incremento dello 0,6%. A gennaio la produzione industriale della Spagna è diminuita del 2,2% su base annua; nello stesso mese, la produzione industriale della Germania è scesa del 2,5% su base mensile.

I listini asiatici hanno avuto un andamento contrastante: l’indice giapponese Nikkei ha perso lo 0,42%, il cinese Shanghai Composite ha avuto un tonfo del 2,30%, l’Hang Seng di Hong Kong ha fatto segnare -1,92%, l’indiano BSE Sensex è cresciuto dello 0,6% e l’indice australiano S&P/ASX 200 ha osservato un aumento dello 0,4%. A gennaio l’indice dei principali indicatori economici del Giappone è salito a 99,7 dal dato rivisto di 97,7 del mese precedente, mentre l’indice degli indicatori economici coincidenti è salito a 91,7; nello stesso mese, l’avanzo delle partite correnti del Paese ha avuto una leggera flessione a 650 miliardi di yen rispetto ai 660 miliardi registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Nel periodo gennaio-febbraio le esportazioni dalla Cina sono cresciute del 60,6% su base annua a 468,87 miliardi di dollari, mentre le importazioni sono aumentate del 22,2% su base annua a 365,62 miliardi.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di KeyBanc hanno alzato il rating di The Trade Desk, Inc. (NASDAQ:TTD) da Sector Weight a Overweight e hanno annunciato un target price di 851 dollari.

Negli scambi pre-market le azioni di The Trade Desk hanno ceduto l’1,8% a 642,20 dollari.

Ultime notizie

  • General Electric Company (NYSE:GE) è vicina a un accordo per la fusione della sua attività di leasing di aeromobili con AerCap Holdings N.V. (NYSE:AER), in una transazione del valore di oltre 30 miliardi di dollari, come riferito domenica dal Wall Street Journal, che cita fonti vicine alla questione.
  • Elon Musk, amministratore delegato di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), durante il fine settimana ha dichiarato che nel prossimo trimestre sarà svelata una versione aggiornata del nuovo pick-up Cybertruck.
  • La Food and Drug Administration ha concesso l’approvazione accelerata del farmaco ‘Yescarta’ (axicabtagene ciloleucel) di Kite Pharma – azienda di proprietà di Gilead Sciences Inc (NASDAQ:GILD) – per il trattamento dei pazienti adulti affetti da linfoma follicolare recidivante o refrattario in seguito al fallimento di due o più linee di terapia sistemica.
  • Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) ha interrotto la produzione dell’iMac Pro e ha rimosso tutte le configurazioni build-to-order per il prodotto; l’unico modello di iMac Pro ora disponibile per l’acquisto è la configurazione base da 4.999 dollari, che sarà accessibile fino a esaurimento scorte, secondo un report di 9to5Mac.

Nessun Articolo da visualizzare