Ethereum o Dogecoin, chi crescerà di più entro il 2022?

Nel consueto sondaggio di Benzinga svolto fra gli operatori di mercato, gli intervistati ritengono che sarà DOGE a crescere maggiormente entro il 2022

Ethereum o Dogecoin, chi crescerà di più entro il 2022?
1' di lettura

Ogni settimana Benzinga conduce un sondaggio per scoprire cosa entusiasma o interessa maggiormente i trader, o le loro riflessioni quando gestiscono e costruiscono i loro portafogli personali.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Questa settimana abbiamo posto la seguente domanda a oltre 1.000 visitatori di Benzinga su due delle criptovalute più famose al mondo.

Nel corso del prossimo anno quale criptovaluta avrà il maggior guadagno percentuale? Ecco i risultati completi del sondaggio:

Questo studio sul sentiment è stato condotto mentre Ethereum (CRYPTO:ETH) e Dogecoin (CRYPTO:DOGE) hanno raggiunto entrambi nuovi massimi storici o sono prossimi ad essi.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Al momento della pubblicazione, Ethereum scambiava a circa 2.200 dollari e Dogecoin a circa 0,40 dollari.

Informazioni su Ethereum e Dogecoin: Ethereum è una piattaforma open source che consente agli sviluppatori di connettersi e collaborare con clienti e altri utilizzando una rete di applicazioni decentralizzata.

Ethereum funziona attraverso una rete globale di computer che lavorano insieme come una squadra per validare le transazioni, piuttosto che fare affidamento su un singolo punto di applicazione centralizzato… Clicca qui per saperne di più

Dogecoin, che si definisce la valuta di Internet “divertente e amichevole”, è una valuta digitale peer-to-peer e open source introdotta a dicembre del 2013.

L’idea originale alla base di Dogecoin era quella di creare un progetto di criptovaluta maggiormente memorabile per aiutare il pubblico a comprendere la tecnologia dietro le blockchainClicca qui per saperne di più

Questo studio è stato condotto da Benzinga nel gennaio 2021 e include le risposte provenienti da una popolazione diversificata di adulti di età pari o superiore a 18 anni.

L’adesione al sondaggio è stata completamente volontaria, senza incentivi offerti ai potenziali intervistati. Lo studio riflette i risultati raccolti fra oltre 1.000 adulti.