Robeco: “Misurare l’impatto è la prossima frontiera dell’investimento sostenibile”

1' di lettura

Marcello Matranga, Country Head di Robeco Italia, spiega cos’è l’impact investing e illustra le caratteristiche distintive dell’approccio di Robeco

L’impact investing è solitamente definito come un investimento che, oltre a puntare al rendimento, cerca di generare un impatto socio-ambientale positivo e quantificabile. Storicamente è sempre stato un investimento di nicchia, riservato soprattutto ai circoli specializzati in private markets e microfinance. Alla luce della continua diffusione del degrado ambientale e degli effetti dell’emergenza climatica, il recente successo dell’impact investing non sorprende. L’opinione pubblica, infatti, è sempre più consapevole dell’impatto di oltre duecento anni di industrializzazione e cerca di sensibilizzare investitori e aziende al problema. Per saperne di più sull’impact investing abbiamo rivolto alcune domande a Marcello Matranga, Country Head di Robeco Italia.

Qual è l’approccio di Robeco sulle strategie a impatto?

“La prima strategia tematica di Robeco dedicata all’azionario sostenibile risale al 2001 ed era concentrata sul trattamento dell’acqua e delle infrastrutture. Negli ultimi vent’anni, la piattaforma di Robeco riservata all’azionario sostenibile si è ampliata fino a includere prodotti di investimento sostenibile e a impatto, riconducibili a temi quali transizione energetica, materiali e produzione intelligenti, trasporti e mobilità a risparmio energetico, stile di vita sano, prevenzione delle malattie, economia circolare, produzione industriale e Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. La metodologia di misurazione dell’impatto di Robeco si prefigge di fornire un’esaustiva serie di parametri e tecniche, in grado di dimostrare gli effetti positivi che le nostre strategie tematiche dedicate a sostenibilità e impatto hanno sulla società e sull’ambiente”…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.