QS World University Rankings 2022

8' di lettura

La classifica delle migliori università al mondo

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

41 università italiane incluse nella diciottesima edizione

LONDRA, 8 giugno 2021 /PRNewswire/ — QS Quacquarelli Symonds, analisti globali dell’istruzione superiore, ha pubblicato oggi la diciottesima edizione del QS World University Rankings*. Il Massachusetts Institute of Technology (MIT) celebra un decennio ininterrotto senza precedenti come migliore università del mondo. * il link verrà aggiornato con nuovi risultati quando l’embargo verrà rimosso.

QC World University Rankings logo

Le prime cinque Università subiscono la riconfigurazione più significativa da mezzo decennio: l’Università di Harvard (5°) esce dalle prime tre – il suo rango più basso di sempre – per essere sostituita dall’Università di Oxford (2°, in aumento dal 5°) e l’Università di Cambridge (3°condiviso con la Stanford University).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Quest’anno, QS elenca le migliori 1300 università del mondo – 145 in più rispetto all’edizione dello scorso anno – situate in 97 paesi/località. 6415 atenei sono risultati eleggibili per l’analisi del sondaggio e 1705 sono stati valutati per la classifica finale. I risultati rappresentano la distribuzione e la performance di 14,7 milioni di pubblicazioni accademiche pubblicate tra il 2015 e il 2019 e le 96 milioni di citazioni ricevute da tali articoli; rappresentano anche le opinioni di oltre 130.000 docenti accademici e oltre 75.000 datori di lavoro.

 

QS World University Rankings 2022: Top-20

2022

2021

Nome

Paese

1

1

Massachusetts Institute of Technology (MIT)

USA

2

5

University of Oxford

Regno Unito

  3=

2

Stanford University

USA

  3=

7

University of Cambridge

Regno Unito

5

3

Harvard University

USA

6

4

California Institute of Technology (Caltech)

USA

7

8

Imperial College London

Regno Unito

  8=

6

ETH Zurich (Swiss Federal Institute of Technology)

Svizzera

  8=

10

UCL (University College London)

Regno Unito

10

9

University of Chicago

USA

11

11

National University of Singapore (NUS)

Singapore

12

13

Nanyang Technological University (NTU)

Singapore

13

16

University of Pennsylvania

USA

  14=

14

Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL)

Svizzera

  14=

17

Yale University

USA

16

20

University of Edinburgh

Regno Unito

17

15

Tsinghua University

Cina

18

23

Peking University

Cina

19

19

Columbia University

USA

20

12

Princeton University

USA

© QS Quacquarelli Symonds 2004-2021 https://www.TopUniversities.com/.  Tutti i diritti riservati

 

Il Politecnico di Milano (142°) è la migliore università italiana in questa classifica per il settimo anno consecutivo, anche se per la prima volta da quanto ha conquistato questo titolo, perde cinque posizioni. Lo segue Alma Mater Studiorum – Università di Bologna (166°) che scende sei punti in classifica mentre il risultato per La Sapienza – Università di Roma (171°) rimane invariato rispetto allo scorso anno.

Questa edizione include 41 università italiane, cinque in più rispetto alla precedente. Tredici università hanno mantenuto la stessa posizione, tredici sono scese in classifica e dieci sono salite.

 L’Università degli Studi di Milano-Bicocca è l’ateneo italiano che registra la maggior crescita:

lo scorso anno era classificato nella fascia 521-530 mentre ora occupa il 450° posto.

Ottiene inoltre il miglior risultato italiano (95°) nel criterio “Citations per Faculty” che misura l’impatto della ricerca prodotta. Il secondo miglior risultato in questo indicatore lo ottiene l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (191°).

L’Università Vita-Salute San Raffaele si distingue nel criterio “Faculty Student ratio” che misura la proporzione tra docenti e studenti, posizionandosi al 36° posto al mondo. Le università italiane non sono competitive in questo indicatore, che le penalizza in questa classifica. Il secondo miglior risultato in questo aspetto è ottenuto dall’Università Cattolica del Sacro Cuore (393°).

 L’Università di Bologna e La Sapienza sono le università italiane più stimate dalla comunità accademica internazionale, classificandosi rispettivamente al 71° e al 74° posto, seguite dal Politecnico di Milano al 101°. Quest’ultimo ottiene il miglior risultato nazionale (67°) nel criterio “Employer Reputation” che misura l’opinione dei datori di lavoro su quali università producono i laureati più preparati per il mondo del lavoro. Segue il Politecnico di Torino, che si posiziona al 174° posto e dall’Università di Bologna al 199°. Polimi è anche l’università italiana con la proporzione più alta di studenti internazionali e si classifica 262° in questo indicatore.

Ben Sowter, Direttore del Dipartimento di Ricerca di QS ha commentato: “Quest’anno abbiamo ulteriormente perfezionato la mappatura tra università e ricerche pubblicate. Questa attribuzione granulare ci permette di includere la ricerca condotta presso diversi tipi di istituti. Laddove era analiticamente sensato mantenere la distinzione, come per i campus all’estero e alcuni istituti di medicina, lo abbiamo fatto. Per alcune università, incluse alcune italiane, il movimento dell’ indicatore “Citations per Faculty” è stato parzialmente influenzato da questo miglioramento.”

Sowter ha aggiunto: “Le migliori università italiane, nonstante la loro indiscussa eccellenza, faticano a competere globalmente in alcuni indicatori, specialmente quelli che valutano il livello di internazionalizzazione del corpo docente e discente – misurato con dati predecenti la pandemia – e per la proporzione tra docenti e studenti. Quest’anno, si aggiunge anche una performance sottotono nell’indicatore che misura la popolarità tra la comunità accademica e dei datori di lavoro internazionali, con alcune positive eccezioni. Alla luce di un mondo profondamente segnato dall’emergenza sanitaria, il risultato complessivo dell’Italia in questa classifica, è soddisfacente”.

Università italiane nel QS World University Rankings 2022

Classifica

Classifica

Università

2022

2021

142

137

Politecnico di Milano

  166=

160

Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

171

171

Università di Roma – La Sapienza

  242=

216

Università degli Studi di Padova

316

  301=

Università degli Studi di Milano Statale

  334=

  308=

Politecnico di Torino

  388=

  383=

Università degli Studi di Pisa

390

  392=

Università Vita-Salute San Raffaele

  424=

  392=

Università di Napoli – Federico II

  440=

  403=

Università degli Studi di Trento

450

521-530

Università degli Studi di Milano-Bicocca

  451=

  432=

Università degli Studi di Firenze

  485=

521-530

Università degli Studi di Torino

  494=

511-520

Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

551-560

511-520

Università Cattolica del Sacro Cuore

561-570

601-650

Università degli Studi di Pavia

601-650

651-700

Università degli Studi di Genova

601-650

651-700

Università degli Studi di Siena

651-700

601-650

Libera Universita’ di Bolzano, Freie Universität Bozen

651-700

701-750

Università degli studi di Trieste

701-750

751-800

Politecnico di Bari

701-750

751-800

Università di Modena and Reggio Emilia

751-800

751-800

Università degli Studi di Perugia

751-800

751-800

Università degli Studi di Brescia

801-1000

751-800

Università Ca’ Foscari Venezia

801-1000

  801-1000

Università degli Studi di Catania

801-1000

  801-1000

Università degli Studi di Ferrara

801-1000

  801-1000

Università degli Studi di Udine

801-1000

  801-1000

Università degli studi Roma Tre

801-1000

  801-1000

Università Politecnica delle Marche

801-1000

  801-1000

 Università degli Studi di Bari Aldo Moro

801-1000

Università degli Studi di Messina

801-1000

Università degli Studi di Napoli Parthenope

801-1000

  801-1000

Università degli Studi di Palermo

801-1000

  801-1000

Università degli Studi di Parma

801-1000

  801-1000

Università degli Studi di Salerno

801-1000

  801-1000

Università degli Studi di Verona

  1001-1200

Universita’ degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti Pescara

  1001-1200

Università degli Studi della Tuscia

  1001-1200

  801-1000

Università degli Studi di Calabria

1201+

1001+

Università degli Studi di Bergamo

 

Metodologia

QS utilizza sei indicatori per compilare la classifica:

1. Reputazione accademica: basata sulle risposte al sondaggio di oltre 130.000 accademici.

2. Reputazione secondo i datori di lavoro: basata sulle risposte al sondaggio di oltre 75.000 datori di lavoro sul rapporto tra università e occupabilità dei laureati.

3. Citazioni per Ricercatore/Docente: misurando l’impatto della ricerca, divide il numero totale di citazioni ricevute dai lavori di ricerca di un’università su un periodo di cinque anni per il numero di docenti di un ateneo.

4. Rapporto docenti/studenti: una proxy della capacità didattica. I numeri degli studenti sono divisi per i numeri dei docenti, fornendo al corpo studentesco globale alcune indicazioni sulle probabili dimensioni delle classi presso l’istituto selezionato.

5. Proporzione Docenti Internazionali: una delle due misure di internazionalizzazione di QS, misura la proporzione di docenti non nazionali in un’istituzione.

6. Proporzione Studenti Internazionali: la seconda delle due misure di internazionalizzazione di QS, misura la proporzione di studenti stranieri in un istituto. Questo, a sua volta, fornisce un’indicazione della capacità di un’università di attrarre talenti da tutto il mondo.

Ulteriori informazioni metodologiche possono essere trovate su https://www.topuniversities.com/qs-world-university-rankings/methodology.

Note per i redattori

QS Quacquarelli Symonds

QS Quacquarelli Symonds è il principale fornitore mondiale di servizi, analisi e approfondimenti per il settore dell’istruzione superiore globale, la cui missione è consentire a persone motivate in qualsiasi parte del mondo di realizzare il proprio potenziale attraverso risultati scolastici, mobilità internazionale e sviluppo professionale.

Il portfolio QS World University Rankings, inaugurato nel 2004, è cresciuto fino a diventare la fonte più popolare al mondo di dati comparativi sulle prestazioni universitarie. Il loro sito web di punta, www.TopUniversities.com – la sede delle loro classifiche – è stato visto 147 milioni di volte nel 2020 e oltre 79.000 ritagli di media relativi o menzionati QS sono stati pubblicati dai media di tutto il mondo nel 2020.

Informazioni su Scopus (info.scopus.com)

Scopus è il più grande database di abstract e citazioni di letteratura sottoposta a revisione paritaria e dispone di strumenti per tracciare, analizzare e visualizzare la ricerca accademica. Il suo database completo contiene oltre 55 milioni di articoli indicizzati da 21.000 titoli di oltre 5.000 editori in tutto il mondo, garantendo un’ampia copertura interdisciplinare nei campi della scienza, della tecnologia, della medicina, delle scienze sociali e delle arti e delle discipline umanistiche. Scopus è stato progettato e sviluppato con il contributo di ricercatori e bibliotecari e presenta collegamenti diretti ad articoli full-text sottoscritti, altre risorse della biblioteca e interoperabilità con applicazioni come il software di gestione delle referenze. Scopus fa parte del portafoglio Elsevier Research Intelligence che include gli strumenti SciVal, il sistema Pure, ricche risorse di dati e servizi analitici personalizzati.