BlueBay: banche più forti, è il momento di investire nel debito bancario subordinato

1' di lettura

James Macdonald, Senior Portfolio Manager di BlueBay Asset Management spiega i tre motivi per investire nel debito bancario subordinato: resilienza dei bilanci, utili in miglioramento e valutazioni attraenti

La pandemia ha impattato su economie e aziende di tutto il mondo e la ricerca di rendimento è diventata sempre più problematica. Ma il settore bancario, che ha giocato un ruolo cruciale nella trasmissione delle politiche di sostegno, può offrire rendimento agli investitori affamati, e in particolare il debito bancario AT1, dove si possono ancora trovare rendimenti superiori al 4%. James Macdonald, Senior Portfolio Manager, BlueBay Asset Management, indica tre driver che guidano l’outlook positivo della casa d’investimento per il settore: bilanci solidi, utili su una traiettoria di miglioramento, valutazioni attraenti.

LIVELLI DI CAPITALE RAFFORZATI

L’esperto di BlueBay spiega che dopo un decennio di cambiamenti normativi seguiti alla Grande Crisi, le banche hanno dimostrato di avere bilanci resilienti, chiudendo il 2020 con livelli di capitale superiori rispetto al pre-crisi. Stress test regolarmente superati, esercizi di trasparenza e miglioramenti sulla qualità del capitale hanno permesso alle banche di entrare nella crisi da pandemia in una posizione di forza, giocando un ruolo chiave e mantenendo i rubinetti del credito aperti, posizionandosi per beneficiare della ripresa economica…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.