S&P migliora le stime di crescita dell’Italia: +6,4% nel 2021

1' di lettura

Italia e Francia, secondo l’agenzia, si stanno riprendendo meglio della Germania grazie anche agli aiuti governativi. Per l’Eurozona la crescita stimata nel 2021 è del 5,1%

L’agenzia S&P ha ritoccato al rialzo la previsione di crescita del Pil italiano per il 2021 portandola dal 6% di fine settembre a +6,4%. Migliorata anche la previsione per il 2022, con l’economia italiana che dovrebbe crescere del 4,7%, in aumento rispetto al +4,4% stimato qualche mese fa.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

EUROZONA +5,1% NEL 2021

L’agenzia di rating ha aggiornato le stime per il Pil dell’Eurozona e dei Paesi che ne fanno parte. Alla luce della ripresa dei contagi e dei possibili impatti sull’economia, S&P ha confermato la crescita europea al 5,1% per l’anno 2021 mentre quella per il 2022 è stata ridotta di un decimo di punto, a +4.4%. “L’incertezza sull’evoluzione della crisi pandemica – si legge nel rapporto di S&P – rappresenta un rischio per la nostra baseline macroeconomica”. Riguardo al problema delle catene di approvvigionamento, S&P ritiene che queste dovrebbero attenuarsi gradualmente, ma i rallentamenti si estenderanno al prossimo anno…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.