Bitcoin ed Ethereum risolleveranno il mercato azionario?

Di seguito, l’analisi tecnica dei grafici delle due principali criptovalute al mondo e i possibili movimenti a breve termine

Bitcoin ed Ethereum risolleveranno il mercato azionario?
3' di lettura

Giovedì Bitcoin (CRYPTO:BTC) ed Ethereum (CRYPTO:ETH) erano in aumento, rispettivamente, di oltre il 2% e il 7% rispetto all’indice S&P 500; l’indice ha poi terminato gli scambi in lieve calo rispetto al prezzo di chiusura di mercoledì. Recentemente il settore delle criptovalute ha seguito il calo del mercato azionario, ma giovedì Bitcoin ed Ethereum hanno dato l’impressione di poter spingere il mercato al rialzo.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Dal 14 giugno le due principali criptovalute al mondo stanno lateralizzando all’interno di un modello di consolidamento ma su volumi piuttosto elevati; ciò indica che c’è ancora una buona quota di interesse nel settore.

I rialzi di Bitcoin ed Ethereum potrebbero essere dovuti a una reazione ai pattern, rispettivamente, a triplo e a doppio minimo che si sono sviluppati sui loro grafici.

Un pattern a doppio minimo è un indicatore di inversione che mostra che un titolo è sceso a un livello di supporto chiave, ha rimbalzato, ha testato nuovamente il livello come supporto ed è probabile che rimbalzi nuovamente; è possibile che il titolo possa nuovamente ritestare il livello come supporto, creando un pattern a triplo o addirittura quadruplo minimo.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

La formazione viene sempre identificata dopo che un titolo è sceso di prezzo ed è al minimo di una tendenza al ribasso; un pattern ribassista a doppio massimo invece si trova sempre in una tendenza al rialzo. Un aumento del volume di scambio conferma che il pattern a doppio minimo è stato riconosciuto, e un successivo aumento del volume potrebbe indicare che il titolo invertirà il trend entrando in una tendenza al rialzo.

  • I trader rialzisti aggressivi possono scegliere di prendere una posizione quando il volume del titolo aumenta dopo il secondo retest del livello di supporto. I trader rialzisti conservatori possono attendere di prendere una posizione quando il prezzo del titolo ha superato il livello del rimbalzo iniziale (il massimo prima del secondo rimbalzo dal livello di supporto).
  • I trader ribassisti invece possono scegliere di aprire una posizione short se il titolo viene respinto al livello del primo rimbalzo o se scende al di sotto del livello di supporto chiave su cui aveva creato il pattern a doppio minimo. 
  • Va notato che oltre a formare i pattern a doppio e a triplo minimo, Bitcoin ed Ethereum hanno entrambi sviluppato un’esagerata divergenza rialzista sui loro grafici. La divergenza rialzista si verifica quando i minimi di un titolo sono piatti ma l’indice di forza relativa registra una serie di minimi superiori.

Il grafico di Bitcoin

Bitcoin ha formato un pattern a triplo minimo il 2 giugno, il 3 giugno e mercoledì, e il rialzo di giovedì potrebbe indicare che il pattern è stato riconosciuto.

Se Bitcoin chiuderà la sessione di trading vicino al suo massimo giornaliero, la criptovaluta stamperà una candela a martello, che potrebbe indicare nuovi aumenti di prezzo in arrivo venerdì. I trader rialzisti sperano che Bitcoin chiuda la sessione di trading giornaliero al di sopra della media mobile esponenziale (EMA) a 21 giorni per avere maggiore fiducia in futuro.

Il grafico di Ethereum

Ethereum ha formato un pattern a doppio minimo il 30 giugno e mercoledì e, come Bitcoin, potrebbe reagire alla formazione. A differenza di Bitcoin, Ethereum ha riguadagnato l’EMA a 21 giorni e se la criptovaluta rimarrà al di sopra del livello, l’EMA a otto giorni supererà quella a due giorni, il che sarebbe un segnale rialzista.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.