La vittoria della Meloni non spaventa la Borsa

La vittoria della Meloni non spaventa la Borsa
1' di lettura

Ftse Mib oltre il +1%, tra i titoli in evidenza Tim e i bancari. In parziale risalita però lo spread con il rendimento del decennale su nuovi record. Venerdì attesa per la pagella di Moody’s sull’Italia: “Ecco le sfide che dovrà affrontare il nuovo governo”

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Nella prima seduta post elezioni Piazza Affari parte in ribasso per poi recuperare rapidamente terreno. Il Ftse Mib viaggia con un rialzo superiore all’1% nelle prime battute mentre gli altri listini europei, ad eccezione di Londra, mostrano debolezza. Lo spread tra Btp e Bund apre in rialzo del 6% a 237 punti base mentre il rendimento del BTp decennale benchmark vola al 4,48% dal 4,36%. Tra i titoli in evidenza Tim (+3,9%) e i bancari oltre a Campari e Moncler.

NETTA VITTORIA DEL CENTRODESTRA

Le elezioni italiane hanno confermato le previsioni, con una netta affermazione del centrodestra e soprattutto di Giorgia Meloni, sia al Senato che alla Camera. A spoglio ancora da ultimare (qui i risultati in diretta), la coalizione di centrodestra può contare sul 44% dei voti. Fratelli d’Italia supera il 26% mentre gli alleati Lega e Forza Italia si attestano rispettivamente al 9% e all’8%. Centrosinistra fermo al 27% dei consensi con il Pd, secondo partito a livello nazionale, intorno al 20%. Il Movimento 5 Stelle viaggia intorno al 15% grazie soprattutto al risultato ottenuto nelle regioni del Sud. Il terzo polo di Renzi e Calenda si ferma sotto l’8%…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.