Samsung potrebbe adottare solo Qualcomm per il Galaxy S25

Samsung Galaxy S25 potrebbe segnare una svolta: l’azienda valuta l’uso esclusivo dei chipset Qualcomm Snapdragon per prestazioni top.

Samsung potrebbe adottare solo Qualcomm per il Galaxy S25
2' di lettura

Secondo il famoso analista tecnologico Ming-Chi Kuo, la prossima ammiraglia di Samsung Electronics Co Ltd.’s (OTC:SSNLF), il Galaxy S25, dovrebbe essere dotata esclusivamente del chipset di prossima generazione di Qualcomm Inc. (NASDAQ:QCOM).

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Lunedì scorso, Kuo, analista di TF Securities, si è rivolto a X, ex Twitter, per suggerire che Samsung passerà interamente ai chipset Qualcomm per il suo prossimo telefono di punta.

“Qualcomm sarà probabilmente l’unico fornitore di SoC per il Samsung Galaxy S25 (rispetto al 40% per l’S24), dato che l’Exynos 2500 potrebbe non essere disponibile a causa della resa dei 3nm di Samsung inferiore alle aspettative”.

L’analista ha anche notato che lo Snapdragon 8 Gen 4 di Qualcomm dovrebbe subire un aumento di prezzo compreso tra il 25% e il 30%. Questo, insieme alla maggiore quota di ordini di S25, potrebbe favorire Qualcomm.

Poiché Taiwan Semiconductor è il fornitore esclusivo di Qualcomm Snapdragon 8 Gen 4, ci si aspetta che tragga sostanziali benefici dall’aumento degli ordini, ha aggiunto Kuo.

Perché è importante

Nel primo trimestre del 2024, Samsung ha riconquistato il primo posto nel mercato globale degli smartphone. A maggio è stato riportato che la cinese Huawei Technologies ha superato Samsung nelle spedizioni globali di smartphone pieghevoli per il primo trimestre del 2024.

Lo scorso anno, a ottobre, è stato riportato che il chipset Exynos 2400 di Samsung, destinato al Galaxy S24, era meno potente del chipset A17 Pro di Apple. Questo, insieme al report sulla minore resa dei chip a 3 nm, potrebbe aver influenzato la decisione di Samsung di passare ai chip Snapdragon di Qualcomm per la sua prossima ammiraglia.

Nel frattempo, Samsung sta lavorando al suo visore per la realtà estesa (XR) per competere con il visore Vision Pro. All’epoca, la decisione di Samsung di utilizzare il proprio chipset Exynos 2200 per alimentare il visore invece del chipset Qualcomm XR era stata segnalata come un concetto intrigante.

Questo è importante se si considera che l’Exynos 2200 è stato criticato per la sua tendenza a surriscaldarsi rapidamente e per il suo elevato consumo energetico.


Per ulteriori aggiornamenti su questo argomento, aggiungi Benzinga Italia ai tuoi preferiti oppure seguici sui nostri canali social: X e Facebook.


Ricevi informazioni esclusive sui movimenti di mercato 30 minuti prima degli altri trader

La prova gratuita di 14 giorni di Benzinga Pro, disponibile solo in inglese, ti permette di accedere ad informazioni esclusive per poter ricevere segnali di trading utilizzabili prima di milioni di altri trader. CLICCA QUI per iniziare la prova gratuita.


Foto cortesia di: Samsung