OpenAI collabora con il Laboratorio di Los Alamos

OpenAI e Los Alamos uniscono le forze per esplorare le potenzialità e i rischi dell'IA nella ricerca scientifica. Scopri di più.

OpenAI collabora con il Laboratorio di Los Alamos
2' di lettura

OpenAI, la società creatrice di ChatGPT, sta collaborando con il Los Alamos National Laboratory, noto per aver sviluppato la prima bomba atomica al mondo, al fine di valutare le possibilità e i rischi associati all’uso dell’intelligenza artificiale (IA) nella ricerca scientifica.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

La collaborazione con il Laboratorio di Los Alamos

OpenAI — azienda sostenuta da Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) — mercoledì ha comunicato che sta collaborando con il Laboratorio di Los Alamos per investigare su come il suo ultimo modello di IA, GPT-4o, possa supportare e risolvere problemi nei compiti di laboratorio.

OpenAI intende anche valutare come la tecnologia di assistente vocale di GPT-4o, non ancora rilasciata, possa assistere gli scienziati nella loro ricerca.

“Siamo entusiasti di annunciare una partnership senza precedenti con il Los Alamos National Laboratory per studiare le capacità della bioscienza”, ha dichiarato Mira Murati, CTO di OpenAI, aggiungendo: “Questa collaborazione segna una progressione naturale nella nostra missione, facendo avanzare la ricerca scientifica, al contempo comprendendo e mitigando i rischi”.

Il rapido progresso delle capacità dell’IA ha sollevato timori tra i legislatori e i dirigenti tecnologici riguardo al possibile abuso di questa tecnologia, come lo sviluppo di armi biologiche.

“Il potenziale vantaggio della crescita delle capacità dell’IA è infinito”, ha detto Erick LeBrun, ricercatore di Los Alamos. “Tuttavia, la misurazione e la comprensione di eventuali pericoli o abusi dell’IA avanzata legati alle minacce biologiche rimangono in gran parte inesplorati. Questo lavoro con OpenAI è un importante passo verso l’istituzione di un quadro per valutare i modelli attuali e futuri”.

Leggi anche: Pre-market: 5 titoli da monitorare oggi, 11 luglio 2024

Microsoft rinuncia al ruolo di osservatore

La notizia giunge in un contesto di crescente attenzione normativa verso OpenAI, che avrebbe portato Microsoft a rinunciare al suo ruolo di osservatore nel consiglio di amministrazione dell’azienda.

A maggio è emerso che l’accordo tra la società madre di ChatGPT e Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) ha sollevato preoccupazioni all’interno di Microsoft riguardo all’impatto sulle sue ambizioni di prodotto.

OpenAI, valutata 86 miliardi di dollari a febbraio, dovrebbe generare 3,4 miliardi di dollari di ricavi quest’anno, secondo il CEO Sam Altman. Il mese scorso la società ha acquisito Rockset, una società di database di analisi in tempo reale, per migliorare le sue capacità di indicizzazione e interrogazione dei dati.

Leggi anche: Nvidia, il segreto del successo di ARK Invest


Per ulteriori aggiornamenti su questo argomento, aggiungi Benzinga Italia ai tuoi preferiti oppure seguici sui nostri canali social: X e Facebook.


Ricevi informazioni esclusive sui movimenti di mercato 30 minuti prima degli altri trader

La prova gratuita di 14 giorni di Benzinga Pro ti permette di accedere ad informazioni esclusive con cui ricevere segnali di trading efficaci prima di milioni di altri trader. CLICCA QUI per iniziare la prova gratuita.