Uno sguardo sul Biotech: Merck si aggiudica un’altra approvazione; Zogenix, UniQure e altri titoli

Anche Novavax, La Jolla e altri titoli sotto i riflettori in questo speciale sulle aziende del settore biotech

Uno sguardo sul Biotech: Merck si aggiudica un’altra approvazione; Zogenix, UniQure e altri titoli
6' di lettura

Ecco un riepilogo delle principali dinamiche nel settore delle biotecnologie nelle ultime 24 ore:

Chi va verso l’alto…

(Titoli biotech che hanno toccato massimi a 52 settimane il 24 giugno)

  • ACADIA Pharmaceuticals Inc. (NASDAQ:ACAD)
  • BioXcel Therapeutics Inc (NASDAQ:BTAI)
  • Brainstorm Cell Therapeutics Inc (NASDAQ:BCLI) (annunciato un nuovo programma clinico incentrato sullo sviluppo di NurOwn come trattamento per la malattia di Alzheimer)
  • Burning Rock Biotech Ltd (NASDAQ:BNR) (quotata in Borsa da venerdì scorso)
  • Cardiff Oncology Inc (NASDAQ:CRDF)
  • ESSA Pharma Inc (NASDAQ:EPIX)
  • Five Prime Therapeutics Inc (NASDAQ:FPRX)
  • Horizon Therapeutics PLC (NASDAQ:HZNP)
  • IGM Biosciences Inc (NASDAQ:IGMS)
  • Ayala Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:AYLA)
  • Kamada Ltd. (NASDAQ:KMDA)
  • Novavax (NASDAQ:NVAX)
  • Passage Bio Inc (NASDAQ:PASG)
  • Pliant Therapeutics Inc (NASDAQ:PLRX)
  • Translate Bio Inc (NASDAQ:TBIO)
  • Twist Bioscience Corp (NASDAQ:TWST)

…E chi scende in basso

(Titoli biotech che hanno toccato minimi a 52 settimane il 24 giugno)

  • Genetron Holdings Ltd – ADR (NASDAQ:GTH) (quotata in Borsa a partire da venerdì scorso)
  • Vaccinex Inc (NASDAQ:VCNX)

Titoli sotto i riflettori

Keytruda di Merck approvato per il cancro della pelle

Merck & Co., Inc. (NYSE:MRK) ha affermato che l’FDA ha approvato Keytruda, la sua terapia anti-PD-1, come monoterapia per il trattamento di pazienti con carcinoma cutaneo a cellule squamose ricorrente o metastatico non trattabile con la chirurgia o radiazioni.

Nel trading pre-market, le azioni Merck sono scese dello 0,65%, a 75,38 dollari.

Out-licensing della terapia genica sperimentale per emofilia B in fase avanzata di UniQure per un massimo di 2,05 miliardi di dollari

La società di terapia genica Uniqure NV (NASDAQ:QURE) ha dichiarato di aver stipulato un accordo di licenza con CSL Behring, fornendo a quest’ultima diritti globali esclusivi sull’etranacogene dezaparvovec, la terapia genica sperimentale di uniQure per i pazienti con emofilia B.

L’accordo prevede che uniQure riceva un pagamento anticipato di 450 milioni di dollari e potenzialmente fino a 1,6 miliardi di dollari di pagamenti basati su tappe regolamentari e commerciali. Inoltre, la società avrà diritto a ricevere royalties a due cifre a più livelli in un intervallo minimo del 20% delle vendite nette di prodotti derivanti dalla collaborazione.

UniQure ha affermato che la transazione proposta fornirà risorse finanziarie significative per far avanzare ed espandere la sua linea di produzione di candidati alla terapia genica, ancorata da AMT-130 nella malattia di Huntington e per investire ulteriormente nella sua principale piattaforma produttiva e tecnologica di terapia genica per supportare la crescita della pipeline.

Nel pre-market di martedì, il titolo è sceso dell’16,39%, a 52,60 dollari.

La Jolla si impegna ad acquistare Tetraphase

Dopo una lunga disputa tra tre aziende, Tetraphase Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:TTPH) ha siglato un accordo di fusione definitivo per essere acquisita da La Jolla Pharmaceutical Company (NASDAQ:LJPC) con un anticipo di 43 milioni di dollari in contanti, oltre a potenziali pagamenti in contanti futuri fino a 16 milioni di dollari ai sensi dei diritti di valore contingente.

Melinta, che in precedenza aveva accettato di acquistare Tetraphase, ha risolto l’accordo e ha ricevuto 1,15 milioni di dollari come tassa di rottura.

Nell’after-hours, le azioni di Tetraphase sono diminuite dell’1,85%, a 2,65 dollari, mentre La Jolla ha guadagnato il 2,08%, attestandosi a quota 4,90 dollari.

Guarda anche: Uno Sguardo sul Biotech: Karyopharm, Zogenix, Heron, Chiasma sul radar in vista delle decisioni della FDA

Somministrazione di Theravance al primo paziente affetto da COVID-19 in studio di Fase 2

Theravance Biopharma Inc (NASDAQ:TBPH) ha dichiarato che in uno studio di Fase 2 di TD-0903 è stato somministrato al primo paziente COVID-19 il suo inibitore della Janus chinasi nebulizzato selettivo polmonare in sviluppo per il potenziale trattamento di pazienti ospedalizzati con lesioni polmonari acute causate da COVID-19.

Offerte azionarie

HUTCHISON CHINA/S ADR (NASDAQ:HCM) ha annunciato di aver concluso un accordo definitivo per la vendita di 100 milioni di dollari di azioni a 25 dollari l’una attraverso un collocamento privato presso la società di private equity General Atlantic.

Questa raccolta di finanziamenti potrebbe aumentare a 200 milioni di dollari attraverso un mandato concesso con una scadenza di 18 mesi per ulteriori 100 milioni di dollari in azioni Chi-Med esercitabili ad un prezzo per azione equivalente a 30 dollari, ha riferito la società.

Erytech Pharma SA (NASDAQ:ERYP) ha annunciato la firma di un accordo con il European High Growth Opportunities Securitization Fund con sede a Lussemburgo per l’emissione di titoli convertibili fino a un massimo di 60 milioni di euro (67,2 milioni di dollari) in caso di conversione di tutte le obbligazioni, soggetto al limite regolamentare di diluizione del 20%.

Erytech ha affermato che la linea di finanziamento mira a migliorare la propria solidità finanziaria e ad estendere il proprio orizzonte di liquidità per le prossime tappe chiave dello sviluppo.

Xeris Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:XERS) ha dichiarato di aver iniziato offerte pubbliche sottoscritte simultanee di 20 milioni di dollari di azioni ordinarie e 60 milioni di dollari di importo nominale complessivo di obbligazioni senior convertibili con scadenza nel 2025. La società si aspetta che i proventi netti finanzino la commercializzazione di Gvoke e, tra le altre cose, ripaghino un prestito di 20 milioni di dollari.

Nel pre-market il titolo è sceso dell’19,96%, a 4,25 dollari.

Evelo Biosciences Inc (NASDAQ:EVLO) ha valutato la sua offerta pubblica sottoscritta di 12 milioni di azioni ordinarie a 3,75 dollari per azione per un ricavo lordo di 45 milioni di dollari. Tutte le azioni dell’offerta saranno vendute dalla società. L’offerta dovrebbe concludersi entro il 29 giugno.

Nel pre-market il titolo è sceso dell’8,98%, a 3,65 dollari.

Nantkwest Inc (NASDAQ:NK) ha valutato la sua offerta pubblica sottoscritta per 7,41 milioni di azioni al prezzo di 9,50 dollari l’una per le prime 3,7 milioni di azioni, e di 12,12 dollari l’una per le restanti 3,7 milioni di azioni al suo amministratore delegato e principale azionista, il Dr. Patrick Soon-Shiong. Il ricavo lordo complessivo derivante dall’offerta dovrebbe essere di circa 80,1 milioni di dollari.

Nell’after-market il titolo ha guadagnato il 9,39%, chiudendo a 11 dollari.

Translate Bio ha affermato di aver avviato un’offerta pubblica sottoscritta di 125 milioni di dollari delle sue azioni ordinarie. Inoltre, Shire, una consociata di Takeda Pharmaceutical Co Ltd (NYSE:TAK), offre 6,825 milioni di azioni ordinarie. La società ha chiarito che non riceverà proventi dalle azioni vendute da Shire.

Il titolo di Translate Bio è sceso del 6,64%, a 24,89 dollari durante il pre-mercato di giovedì.

Magenta Therapeutics Inc (NASDAQ:MGTA) ha valutato la sua offerta pubblica sottoscritta di 7,5 milioni di azioni ordinarie a 8 dollari per azione per un ricavo lordo di 60 milioni di dollari. Tutte le azioni previste dall’offerta sono vendute dalla società.

Sul radar

Prossimi appuntamenti aziendali in base alla legge sulla tariffa degli utenti di farmaci con prescrizione (PDUFA)

L’FDA deciderà sulla New Drug Application (NDA) di Zogenix, Inc. (NASDAQ:ZGNX) per Fintepla come potenziale candidato per il trattamento di convulsioni associate alla sindrome di Dravet.

Utili

  • Aethlon Medical, Inc. (NASDAQ:AEMD) (dopo la chiusura)