Oculus, servirà account Facebook per usare visore VR

La scelta dell’azienda scatena l’indignazione sui social media

Oculus, servirà account Facebook per usare cuffie VR
2' di lettura

Martedì il produttore di visori per realtà virtuale (VR) Oculus ha annunciato che a partire da ottobre 2020 sarà necessario un account utente della società madre Facebook Inc (NASDAQ:FB) per accedere ai suoi dispositivi.

Cosa è successo

La divisione di visori VR dell’azienda guidata da Mark Zuckerberg ha affermato che chiunque utilizzerà un dispositivo Oculus per la prima volta dovrà accedere con un account Facebook.

Gli utenti esistenti che hanno un account Oculus potranno unire i propri account utente con gli account Facebook entro due anni, secondo quanto affermato dalla società in una nota.

Il supporto per gli account Oculus terminerà il 1° gennaio 2023, dopodiché alcuni giochi e app potrebbero non funzionare più, ha proseguito la società.

“L’utilizzo di un profilo VR che è supportato da un account Facebook e da un’identità autentica ci aiuta a proteggere la nostra comunità e rende possibile offrire strumenti di integrità aggiuntivi”, ha detto Oculus sul suo blog.

Perché è importante

Palmer Luckey, il fondatore di Oculus, al momento dell’acquisizione dell’azienda aveva promesso su Reddit che i suoi utenti non sarebbero stati costretti a utilizzare gli account Facebook.

L’annuncio della mossa da parte della società ha causato reazioni su Twitter.

“Facebook non lo ammetterà mai esplicitamente, ma probabilmente ha calcolato che i dati degli utenti sono più preziosi e redditizi della vendita di gadget di nicchia”, ha scritto la giornalista di Gizmodo Victoria Song.

Zuckerberg è stato interrogato sull’acquisto di servizi concorrenti all’audizione antitrust tenutasi a luglio al Congresso USA, in particolare sull’acquisizione da 1 miliardo di dollari di Instagram da parte della società nel 2012 e l’acquisizione di WhatsApp da 19 miliardi di dollari nel 2014.

Movimento dei prezzi

Martedì, le azioni Facebook hanno chiuso in rialzo dello 0,45%, a 262,34 dollari.