Alibaba espande piattaforma cloud con ‘AsiaForward’

Il colosso cinese dell’e-commerce investirà 1 miliardo di dollari nel Sud-est asiatico

Alibaba espande piattaforma cloud con ‘AsiaForward’
2' di lettura

Il colosso cinese dell’e-commerce Alibaba Group Holding (NYSE:BABA) investirà 1 miliardo di dollari per sostenere i talenti e le start-up locali al fine di espandere la sua divisione di cloud computing, Alibaba Cloud, nel Sud-est asiatico in un contesto di crescente concorrenza, come riportato dal South China Morning Post.

Cosa è successo

Il progetto AsiaForward, come viene definita l’iniziativa, mira a migliorare le competenze degli sviluppatori locali e delle aziende di piccole e medie dimensioni, nonché a connettere le imprese con opportunità di venture capital, secondo quanto riportato dalla società di media di proprietà di Alibaba.

Inoltre, la divisione cloud, il secondo maggior motore di ricavi per Alibaba dopo il core business dell’e-commerce, lancerà il suo primo data center nelle Filippine entro la fine di quest’anno. L’unità ha già aperto il suo terzo data center in Indonesia.

L’espansione dei data center consente ai provider cloud di aumentare la propria capacità in determinati Paesi o regioni.

Martedì Alibaba ha anche lanciato un prodotto di live streaming basato su cloud progettato per lo shopping online, secondo un report della CNBC; la piattaforma consentirà ai rivenditori e-commerce di lanciare una funzione di acquisto in live streaming sui loro siti web o sulle app ospitate nel cloud di Alibaba.

Quest’anno i rivenditori hanno portato le loro offerte in live streaming per sostenere le vendite al festival annuale dello shopping online di metà anno ‘6.18’ attualmente in corso e che durerà fino al 20 giugno.

Leggi anche: Alibaba, Ant Group potrà aprire società di credito al consumo

Perché è importante

Gli sviluppi giungono mentre Alibaba si lascia alle spalle l’incertezza relativa alle indagini antitrust in Cina; ad aprile l’Amministrazione statale cinese per la regolamentazione del mercato ha sanzionato la società guidata da Jack Ma con una multa record di 2,8 miliardi di dollari per aver abusato della propria posizione dominante sul mercato costringendo i rivenditori online a utilizzare esclusivamente la sua piattaforma.

Il cloud computing è considerato un fattore chiave per i profitti di Alibaba a lungo termine; negli ultimi anni la società ha aggressivamente rafforzato la propria presenza al di fuori della Cina, visto che a livello interno subisce la forte concorrenza di rivali come Pinduoduo Inc (NASDAQ:PDD) e JD.com Inc (NASDAQ:JD).

Nel periodo di 12 mesi conclusosi a marzo, Pinduoduo ha registrato un aumento del 31% degli acquirenti attivi rispetto all’anno scorso a quota 823,8 milioni, più degli 811 milioni registrati da Alibaba nello stesso trimestre.

Nel trimestre di dicembre l’attività Alibaba Cloud è diventata redditizia per la prima volta, dato che la pandemia di COVID-19 ha spinto le aziende e i consumatori a collegarsi online per lavoro e svago.

Movimento dei prezzi

Martedì le azioni di Alibaba hanno chiuso in ribasso dello 0,5% a 215,82 dollari.