La Fed svela i dettagli del suo piano di stimolo da $2,3tln

Fed Stimulus
2' di lettura

Giovedì mattina, L’ETF SPDR S&P 500 (ARCA: SPY) ha guadagnato l’1,4% dopo che la Federal Reserve ha annunciato nuovi dettagli su programmi a sostegno dell’economia fino a 2,3 trilioni di dollari.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

L’obiettivo principale dei nuovi stanziamenti è quello di fornire la liquidità necessaria alle piccole e medie imprese e ai governi statali e locali che risentono della chiusura economica dettata dell’epidemia di COVID-19.

Stimolo Fed ampliato

La Fed ha dichiarato che il suo programma di prestiti “Main Street” si rivolge alle imprese con meno di 10.000 dipendenti e 2,5 miliardi di dollari di entrate nel 2019.

Il pagamento del capitale e degli interessi relativi a questi prestiti sarà rinviato di un anno. Gli importi del prestito andrebbero da un minimo di 1 milione a un massimo corrispondente alla cifra minore fra 25 milioni di dollari e un importo che “se aggiunto al debito residuo – impegnato ma non utilizzato – del potenziale beneficiario, non superi di quattro volte gli utili al lordo di interessi, tasse, e ammortamenti del 2019 del mutuatario”e.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

I tassi di interesse sui prestiti corrisponderanno al Secured Overnight Financing Rate (Tasso di Finanziamento Overnight Garantito) della Fed (0,01%), più un tasso compreso tra il 2,5% e il 4%, con scadenza a quattro anni.

La Fed ha inoltre dichiarato che accetterà nuove classi di debito più rischiose nell’ambito del suo programma TALF (Term Asset-Backed Securities Lending Facility).

La banca centrale statunitense ha approvato l’acquisto di tranche di titoli garantiti da ipoteca commerciale, e di CDO (collateralized debt obligations) di nuova emissione con rating AAA.

La Fed ha dichiarato altresì che sosterrà alcuni debiti societari più rischiosi, inclusa la nuova emissione di debito da parte dei cosiddetti “fallen angels” (angeli caduti). Gli angeli caduti sono società che a metà marzo avevano un debito di tipo investment-grade, ma che da allora sono state declassate a ratings doppia-B non investment-grade.

La Fed ha anche riferito che avrebbe acquistato fino a 500 miliardi di dollari di debito a breve termine direttamente dai governi statali USA, dalle contee con almeno 2 milioni di residenti e dalle città con almeno 1 milione di residenti.

Powell ottimista

I prezzi delle azioni sono saliti alle stelle giovedì dopo le parole ottimistiche del presidente della Fed Jerome Powell in un webinar della Brookings Institution, in seguito agli annunci delle nuove misure.

Il punto di vista di Benzinga

Sembra sempre più probabile che la recessione dovuta alla pandemia di COVID-19 sia temporanea. La domanda da un milione di dollari per gli investitori, però, è: quanto tempo ci vorrà perché l’economia si riprenda – e sarà in grado di riprendersi completamente dopo uno shock di tale portata?